SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riportiamo una nota diramata dalla Sambenedettese Calcio sul proprio sito.

Quando sport e solidarietà si incontrano. Nella serata del 16 novembre, all’Hotel Relax di San Benedetto del Tronto, i calciatori rossoblù, insieme alla dirigenza e allo staff tecnico, hanno fatto visita ai 205 sfollati delle zone di Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto. I calciatori e i membri dello staff tecnico e dirigenziale hanno donato ai presenti diari, penne e matite ufficiali della squadra rossoblù, regalando autografi e foto ricordo ai più piccoli e scambiando con loro battute e curiosità relative al mondo del calcio.

La serata è proseguita con la cena gentilmente offerta dalle famiglie Bernardini e Mozzoni, in cui i calciatori rossoblù si sono intrattenuti in giochi e scherzi con i bimbi, offrendo loro un momento di svago ed evasione dal quotidiano. Presente, al tavolo dei dirigenti rossoblù, tra i quali l’AD Andrea Fedeli e il DG Avv. Andrea Gianni, e dei titolari dell’Hotel Relax, anche il primo cittadino di Accumoli, Stefano Petrucci, e sua consorte che hanno raccontato il dramma di quei terribili giorni e la ricerca di una struttura ricettizia che potesse accogliere la sua gente, in preda alla disperazione e senza più certezze, spazzate via dalle potenti scosse telluriche.

Nel ringraziare i titolari dell’Hotel Relax, Fabio Di Salvatore, Sivia e Nicola Mozzoni, la Società è lieta di aver trascorso una serata all’insegna dello svago e della spensieratezza con le vittime del sisma, sottolineando il carattere solidale e mutuale dello sport che, con piccoli e semplici gesti, è in grado di dipingere un sorriso sul volto di chi l’ha perso da un pò.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)