SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Più visibilità, sicurezza e coinvolgimento negli eventi della città”. Questi sono solo alcuni obiettivi dell’associazione ‘San Benedetto in piazza’ fondata dai commercianti di via Calatafimi e piazza San Giovanni Battista. Attualmente sono circa una quarantina i membri iscritti.

Naturalmente vogliamo coinvolgere in primis anche i residenti, parte fondamentale dell’area in questione. Non vogliamo creare divisioni ma unità per il bene della nostra area” affermano i membri dell’associazione durante la presentazione avvenuta al Caffè Massetti nel pomeriggio del 16 novembre. Il bar sarà luogo di ritrovo del consiglio direttivo ma anche delle riunioni con i cittadini della zona.

I membri dell’associazione spiegano il motivo della fondazione: “E’ stata un’idea progettata in estate. Era partita per ottenere il cambio del senso di marcia in via Calatafimi: quello da poco instaurato a nostro avviso ha danneggiato i commercianti. Poiché la vicenda diventava complicata abbiamo deciso di cambiare progetto. A questo punto, almeno, si punti a coinvolgere la nostra area per eventi rendendola vivibile e sicura. Abbiamo un grande spazio in piazza San Giovanni Battista, perché non utilizzarlo completamente?”.

Naturalmente la sicurezza è un argomento molto a cuore all’associazione. “Da noi è presente il problema del pontino lungo, punto di ritrovo spesso di gente poco perbene. Ci vogliono controlli e decoro urbano. Inoltre andrebbe rinnovata l’illuminazione, potenziandola. Sarebbe molto utile per residenti e commercianti. Porterebbe senz’altro benefici”.

‘San Benedetto in piazza’ vuol essere una voce forte per chiedere all’amministrazione comunale di essere coinvolta in vari progetti: “Per adesso l’approccio della giunta è buono. Sembrano disponibili alle nostre richieste e possiamo trovare una sinergia. Non vogliamo che la nostra area sia solo un parcheggio”.

Natale è alle porte e l’associazione ha le idee chiare a tal proposito: “Stiamo puntando a pagarci da sole le luminarie natalizie, magari già dalla fiera di Santa Lucia. A riguardo auspichiamo che la parte di via Calatafimi sia coinvolta da più stand rispetto al passato. Sarebbe una bella vetrina anche per noi commercianti. Lo spazio c’è, perché non farlo?”.

L’associazione ‘San Benedetto in piazza’ punta a far diventare l’area un punto di riferimento per altre manifestazioni di vario genere. “Troppi eventi sono piazzati al centro della città. Potremmo trovare un equilibrio dividendo le manifestazioni. Perché non coinvolgere anche la nostra zona per il mercatino dell’antiquariato? Inoltre potremmo ospitare concerti o eventi simili. In passato si organizzavano le feste per la Samb ma anche concerti come quello a metà anni 70 di Gianni Morandi e Lucio Dalla.”.

Si preannunciano nei giorni prossimi novità da parte dell’associazione. Intanto è stato composto il consiglio direttivo che vede come presidente Daniela Olivieri, vice presidente Massimiliano Cervellini, segretario Pietro Vallorani e consiglieri Umberto D’Anna e Stefano Oriente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 600 volte, 1 oggi)