SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Picenità tra Mare e Monti” è un evento, patrocinato dal Comune di San Benedetto in collaborazione con l’associazione “Colori e Sapori del Piceno”che, il 19 e 20 novembre, “apparecchierà” il centro città con una serie di stand, 50 per la precisione, tutti dedicati ai prodotti tipici e artigianali del Piceno: dall’olio locale ai funghi e al tartufo, per arrivare addirittura alle lenticchie di Castelluccio ed alle creazioni in ceramica di Norcia, con il chiaro intento di dare valore alle tipicità locali e sostenere i paesi colpiti dal sisma, un esempio in tal senso sarà infatti Piazza Giorgini in cui verrà allestito un angolo dedicato alle castagne di Montemonaco.

La novità di questo evento, che si svolgerà nella due giorni con gli stand che resteranno aperti dalle ore 10 alle ore 20″è che per la prima volta anche il pesce fresco verrà venduto durante un mercatino tipico” fa sapere l’Assessore al commercio e alla pesca Filippo Olivieri, promotore dell’iniziativa assieme al Consigliere Carmine Chiodi.

Il progetto è stato subito sposato dalla Marineria di San Benedetto del Tronto; infatti l’idea di vendere il pesce fresco durante un mercato di prodotti artigianali nasce dal programma dell’Assessorato alla pesca che ha l’obiettivo di  valorizzare la marineria e la filiera locale di un comparto vitale per San Benedetto”  aggiunge ancora l’Assessore Olivieri.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 505 volte, 1 oggi)