SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le interviste live del dopo gara. La Samb batte il Teramo per 2 a 0 con una doppietta di Mancuso, capocannoniere con 9 gol.

Franco Fedeli: “Sono contento oggi per il riscatto dopo la gara contro la Reggiana, alla quale per fortuna non ero presente. Rinnovo del contratto a Mancuso? Non ne abbiamo ancora parlato ma il ragazzo sta facendo bene, anche se dovessero arrivare buone offerte per Mancuso o Lulli non li vendo perché le cose che mi piacciono non sono in vendita, come per le mie auto. Come giudico il Teramo? Non bene, ho visto squadre migliori qui a San Benedetto.

Mi dispiace perché con un centravanti che segna avremmo avuto 4 o 5 punti in più, almeno sappiamo quello che serve ora nel caso dovessimo tornare sul mercato. Di Massimo? Oggi è entrato e ha portato un po’ di verve ma anche qualche sbavatura e un po’ di egoismo perché se avesse passato al palla avremmo fatto prima il 2 a 0.”

Ottavio Palladini: “Abbiamo fatto una grande gara, anche nel primo tempo con una grande intensità. Ogni tanto vorrei che si lodassero questi ragazzi, oggi abbiamo incontrato il Teramo guardate che rosa hanno, indipendentemente dal momento di forma. I ragazzi quando giocano male devono giustamente essere criticati ma qui si passa da un eccesso a un altro, ogni partita è una battaglia e non si può pensare di vincere facilmente ogni partita”. E’ un Ottavio Palladini abbastanza nervoso in conferenza stampa: “io capisco le critiche ma le partite storte come quella con la Reggiana ci stanno e non se ne può fare una questione per una settimana intera”. L’allenatore poi al culmine del nervosismo si alza e esce dalla sala stampa.

OTTAVIO PALLADINI NERVOSO IN CONFERENZA STAMPA

Federico Nofri (allenatore del Teramo): “Abbiamo avuto le nostre occasioni, forse migliori di quelle della Samb se si escludono i gol. Nel secondo tempo siamo passati al 4-3-3 e abbiamo spinto di più ma con meno certezze perché c’erano diversi giocatori fuori ruolo. Ne usciamo con un risultato pesante perché non abbiamo mai subito la Samb, è stata una gara equilibrata per la maggior parte del tempo. Giudicando da oggi per me non ci sono 14 punti di differenza fra noi e loro. La classifica oggi non è buona, dobbiamo ripartire, se vinciamo sabato con l’Ancona possiamo risollevarci.

Croce (Teramo): “la nostra classifica rispecchia quello che è successo oggi in campo. Sono gli episodi che ci hanno condannato . In settimana abbiamo preparato bene la partita come sempre.  Due episodi non ci hanno fatto portare a casa il pari che era il risultato più giusto.  Abbiamo rivisto in tv il gol annullato  e secondo noi era regolare.  La Samb? Può andare avanti perché ha dei grossi calciatori ed un pubblico da categoria superiore . Sicuramente finirà tra le prime.”

+++ AGGIORNAMENTO+++ Palladini “sbollisce” e  torna in sala stampa: “Voglio che ogni tanto si parli di calcio, lunedì ho ammesso che con la Reggiana è stata una gara sottotono ma nel calcio ci può stare. Voglio che si parli delle prestazioni e non si attacchino sempre i ragazzi scrivendo e dicendo quello è scarso, l’altro deve andare via a gennaio. Io gestisco dei ragazzi e vorrei che si evidenziassero le prestazioni buone senza cercare sempre le polemiche anche nelle vittorie come oggi. Non posso entrare in sala stampa dopo una vittoria per 2 a 0 e sentire che non abbiamo fatto un bel primo tempo. Ci vuole equilibrio nei giudizi.”

Leonardo Mancuso: “E’ la prima volta nella mia carriera che sono capocannoniere in un campionato, ci speravo a inizio anno e devo dire che mi trovo bene nell’ambiente e nel modulo, non nego che il 4-3-3 mi agevoli nel trovare la rete. Il primo gol non era facile, era una palla alta e è andata bene nel trovare la coordinazione col sinistro. Rinnovo? Non ci sto pensando al momento onestamente, mi godo il momento e voglio dare il massimo per la squadra, al resto ci penserà il mio procuratore, qui si sta bene, il posto è bellissimo e si vive alla grande.”

INTERVISTA DI MANCUSO

Daniele Mori: “Oggi siamo stati bravi a chiudere ogni spazio e sono felice per la bella risposta sul campo, questa è la dimostrazione che siamo un bel gruppo. Un gruppo giovane che s è riuscito a riprendere bene dopo una settimana non facile e con tante critiche, critiche che ci possono stare perché questa è una piazza calda e che ci tiene alla sua squadra. Voglio che pensiamo solo a noi, se giochiamo come oggi è dura per tutti”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.063 volte, 2 oggi)