GROTTAMMARE – Manca poco alla Fiera di San Martino. Grottammare attende la celebre manifestazione che coinvolgerà ben 411 ambulanti disposti nelle diverse vie del paese tra prodotti alimentari, casalinghi, animali e fiori, alimenti e bevande e tanto altro. nelle giornate dell’11 e 12 novembre. (CLICCA QUI)

Un appuntamento che prevede molte novità: l’abolizione dello spazio vendita/degustazione dei vini (a causa delle vicissitudini degli anni passati) situata lo scorso anno al Parco delle Rimembranze, sostituita dalla Fattoria Didattica (grande esposizione di varie specie animali, tipiche delle fattorie marchigiane, tra cui cavalli, capre, vitelli, conigli, papere e tanti altri) e l’adozione della Sagra della Castagna di Montemonaco, giunta alla sua 39esima edizione che, causa terremoto, si trasferisce a Grottammare.

Ci siamo recati nel centro grottammarese per chiedere pareri e considerazioni ai residenti e commercianti.

Abbiamo incontrato il primo cittadino di Grottammare, Enrico Piergallini, per ascoltare le motivazioni di tali scelte.

La maggior parte degli intervistati è favorevole all’abolizione dello spazio vendita/degustazione dei vini: “Molti giovani della Provincia si recavano a Grottammare solo per ubriacarsi, siamo soddisfatti del provvedimento”. Alcune persone, come Lorena e Marta del ‘Di Nuovo Cin Cin Bar’, temono però lo spostamento del deplorevole fenomeno in altre zone della città : “Almeno si radunavano tutti in un’area ed erano più gestibili. Speriamo in controlli costanti e decisi da parte delle Forze dell’Ordine per evitare brutti episodi in altre vie di Grottammare”.

La Fattoria Didattica ha raccolto consensi dalla maggior parte dell’opinione pubblica. Varie famiglie hanno affermato: “E’ una bella iniziativa soprattutto per i nostri bambini che avranno la possibilità di stare a contatto con animali solitamente presenti nelle campagne”.

I commercianti vedono di buon occhio la Fiera di San Martino. Alcuni affermano: “Se fosse per noi la faremmo durare fino a domenica. E’ una grande occasione per rilanciare l’economia. Tante persone giungono qui e naturalmente per noi è un effetto positivo”. Roberto Cicconi, titolare della ‘Gelateria Cristal’ ha affermato: E’ un’ottima iniziativa ed è organizzata bene, aspettiamo con ansia questo evento che porta tanta gente in città”.

Approvata, in pieno, anche l’adozione della Sagra della Castagna di Montemonaco. Molti cittadini hanno dichiarato: “E’ un segnale importante. Non dobbiamo scordarci di queste persone e delle specialità che producono. Tanti hanno perso non solo la casa ma anche un’attività. Bisogna dare modo a questa gente di ripartire, è fondamentale”. Giuseppe Rocchi, titolare della tabaccheria ‘Rocchi’ condivide l’iniziativa: “Cosa giusta e doverosa per aiutare un’importante cittadina che ha subito danni dal sisma”.

Poi c’è chi affronta la Fiera di San Martino per la prima volta come la commerciante Francesca del negozio ‘Anni Ruggenti’: “Sono curiosa. Ne ho sentito parlare bene e so che genera una grande affluenza di gente. Per noi è una boccata d’ossigeno, credo che avremo benefici positivi”.

Qualche cittadino, però, ha anche qualcosa da rimproverare alla Fiera di San Martino. C’è chi afferma: “Dura troppi giorni, in origine era solo un giorno e andava bene così. Troppi ambulanti e troppa confusione. Per noi residenti al centro talvolta è un problema”. Altri contestano le modifiche alla viabilità: “Non sappiamo dove parcheggiare ed è difficile per noi tornare a casa, lavorando fuori Grottammare”.

Questa edizione della Fiera di San Martino sarà caratterizzata anche dalla presenza degli sfollati provenienti dalle zone terremotate. Sono oltre 500 in città. Abbiamo incontrato sul lungomare una coppia di Tolentino che alloggia da qualche settimana in una struttura ricettiva del territorio: “Siamo curiosi per questa manifestazione. Sarà sicuramente utile anche a noi per svagarci. In tanti hanno perso l’abitazione e non è facile abituarsi a questo nuovo stile di vita. Ma ringraziamo e ringrazieremo sempre la città di Grottammare per l’accoglienza, molto calda e cortese”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.916 volte, 1 oggi)