MONTEPRANDONE – Sergio Loggi, vicesindaco di Monteprandone fa il punto sulla situazione strutturale post-sisma degli immobili di Monteprandone: ” c’è stato un sopralluogo da parte della Protezione Civile su tutti i plessi scolastici, tutti agibili e in perfette condizioni, senza nessuna prescrizione.” In questo senso gli fa eco anche il primo cittadino Stefano Stracci che tramite il suo profilo Facebook pubblica i risultati dei plessi ancora non riattivati, l’Asilo Nido “Pollicino”, dichiarato agibile con “Classificazione A” con le attività scolastiche che da oggi “sono riprese regolarmente”.

Discorso diverso invece per la Scuola dell’Infanzia “Maria Immacolata”, dichiarata “inagibile” sottolinea Stracci “richiede ulteriori lavori di ripristino” ma le attività scolastiche proseguono in ogni caso nelle aule appositamente predisposte presso la Casa Parrocchiale “Sacro Cuore” fa sapere ad ogni modo il Sindaco.


Discorso chiese. “San Nicolò e la Chiesa della Speranza venerdì sono state oggetto di un sopralluogo da parte dei Vigili del Fuoco e rimangono inagibili al pubblico per ulteriori verifiche” comunica ancora il Vice Sindaco Loggi che ci tiene poi a tranquillizzare tutti sulla situazione del Centro Storico: “Stiamo cercando di riportare il centro storico alla normalità, le chiese sono chiuse per motivi precauzionali e lo stesso Palazzo Municipale sarà soggetto di ulteriori verifiche in attesa della sicura agibilità“. Per quanto riguarda invece l’Ufficio Postale, fanno sapere dall’amministrazione che “si è a lavoro per la riapertura, nel frattempo è stata istituito un bus navetta, il martedì e giovedì alle 9 e 40, per tutti coloro che volessero recarsi alle Poste di Centobuchi”. Il Santuario di San Giacomo invece, chiuso precauzionalmente “è in buone condizioni per fare ulteriori sopralluoghi” precisa ancora il Vice Sindaco, “con la speranza di riaprire per la festa del Patrono del 28”.

E i tempi? “Stimiamo una tempistica di un mese e mezzo per avere un quadro completo. Ci sono lesioni da risanare” precisa Sergio Loggi “ma Monteprandone sta ripartendo a pieno ritmo, gli abitanti e i commercianti vogliono far capire che la situazione si è tranquillizzata e tutto va avanti in sicurezza” la chiosa del secondo di Stracci.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 751 volte, 1 oggi)