SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Può capitare che in una chiacchierata fra ex giocatori della Juventus si finisca a parlare (indirettamente) di Sambenedettese. Sono le curiosità del calcio d’altronde, uno sport che come pochi altri intreccia storie di uomini, squadre, tifosi.

Ecco cos’è accaduto:  in un video, diffuso in queste ore anche dai quotidiani sportivi Tuttosport e Corriere dello Sport (nelle loro versioni on line chiaramente) si vede e si sente una chiacchierata fra Stefano Tacconi e Antonio Chimenti con l’ex compagno di Platini che ricorda come un Chimenti ancora bambino lo andasse a vedere a San Benedetto durante gli allenamenti e le partite “da dietro la porta”. Qui il video.

Ricordiamo infatti come Chimenti, per anni secondo di Buffon, abbia trascorso infanzia e adolescenza in Riviera, giocando anche nel ’93 in quella Samb di cui il padre Francesco è diventato leggenda. Francesco Chimenti infatti ha calcato per l’ultima volta il campo dello Stadio Ballarin proprio nella stagione 1979- 80, anno in cui lo stesso Tacconi giocò la sua unica stagione fra le fila dei rossoblu. Immaginiamo quindi il piccolo Antonio, all’epoca un bambino di dieci anni, seguire il padre agli allenamenti e magari appassionarsi al ruolo di portiere guardando proprio Tacconi in azione.

Nel video che circola on line si vedono anche altre ex leggende bianconere come Angelo Di Livio e Ciro Ferrara che non manca di ironizzare sulla frase di Tacconi dicendo: “se ha imparato guardando te ecco perché non giocava mai” ha scherzato l’ex difensore.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.730 volte, 1 oggi)