SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pubblichiamo una foto scattata in una abitazione di San Benedetto nella quale risulta abbastanza evidente il colorito biancastro del contenuto del bicchiere. Potrebbe dunque ripetersi, anche se in proporzioni più ridotte, quanto avvenuto dopo il sisma del 24 agosto che ebbe come epicentro proprio la zona delle sorgenti del Pescara, da dove proviene l’acqua corrente distribuita poi dal Consorzio Idrico.

Lo stesso Ciip, a fronte delle segnalazioni pervenute da molti cittadini, precisò che il fenomeno derivava dal distaccamento di calcare dalle pareti della sorgente. L’acqua, sempre secondo il Ciip, era perfettamente potabile anche se ad alto contenuto di calcare.

Non abbiamo al momento fonti ufficiali che giustifichino l’eventuale riproposizione del fenomeno. Cercheremo di avere conferme o smentite nella giornata di domani, 28 ottobre.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.061 volte, 2 oggi)