MACERATA – Sono Civitanova Marche o San Benedetto del Tronto le possibili destinazioni costiere degli sfollati del nuovo evento sismico che ha colpito in particolare la provincia di Macerata. Lo ha detto il sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci.

La notizia è stata diramata da una nota dell’Ansa. Il Comune di Civitanova Marche è stato contattato nella mattinata del 27 ottobre dalla Prefettura di Macerata per verificare le possibili disponibilità.

Nessuna richiesta al momento invece per il Comune di San Benedetto del Tronto anche se il sindaco Piunti, si legge nella nota riportata dall’Ansa, afferma: “Siamo pronti a dare ospitalità a chi ne ha bisogno come abbiamo fatto con gli sfollati di Accumoli”.

Nel tardo pomeriggio del 27 ottobre l’Ansa ha diramato un ulteriore nota: Sta per partire da Visso il primo pullman che trasporterà gli sfollati verso Civitanova Marche, secondo lo schema predisposto dalla Protezione civile che ha preferito non rimontare le tendopoli, in considerazione della stagione e delle basse temperature. “Sinora hanno aderito 120 persone – dice all’agenzia di stampa il sindaco Giuliano Pazzaglini – ma domani aumenteranno, qualcuno ha preferito rinviare la partenza a domani per organizzarsi meglio e stanotte dormirà presso parenti o amici, in paesi vicini”.

Segui gli ultimi aggiornamenti in DIRETTA, CLICCA QUI

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 570 volte, 1 oggi)