SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel corso della mattinata del 26 ottobre si è svolta l’esercitazione marittima denominata “Pollex 2016”.

L’attività addestrativa, organizzata e coordinata dalla Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto, ha previsto come scenario la simulazione dello sversamento accidentale in mare di un quantitativo di gasolio a seguito del danneggiamento di una linea di alimentazione del gruppo elettrogeno della Piattaforma DAVIDE/DAVIDE7 situata 10 miglia a largo del porto di San Benedetto del Tronto, nel tratto di mare antistante il litorale del Comune di Massignano.

Scopo dell’esercitazione è stato quello di testare la prontezza operativa di uomini e mezzi e la capacità di coordinamento della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto, dando così attuazione al Piano Operativo di pronto intervento contro gli inquinamenti marini, nonché di verificare la capacità di risposta all’emergenza da parte della Società Eni spa, in qualità di concessionaria della piattaforma, che ha disposto l’impiego di un’unità navale con dotazioni disinquinanti e di contenimento.

Alla predetta esercitazione hanno preso parte, oltre alla Motovedetta CP 731 della Guardia Costiera, anche la motovedetta V. 2011 dipendente dalla Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di San Benedetto del Tronto.

L’allarme è scattato alle ore 10 circa quando personale tecnico di Eni spa, deputato alla vigilanza delle piattaforme off-shore, ha comunicato alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto lo sversamento accidentale in mare di 1 m3 di gasolio. A seguito della segnalazione sono state poste in essere le procedure di emergenza finalizzate a salvaguardare l’ambiente e gli ecosistemi marini e ad impedire che l’inquinamento potesse essere portato a più gravi conseguenze.

L’esercitazione ha avuto esito soddisfacente.

Il Comandante della Capitaneria di porto, Capitano di Fregata Gennaro Pappacena, nel complimentarsi con tutto il personale coinvolto per l’esito dell’attività addestrativa ha voluto porre l’accento “Sull’importanza della salvaguardia dell’ambiente marino contro ogni forma di inquinamento e sull’impegno che quotidianamente gli uomini e le donne della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto pongono in essere al fine di tutelare e preservare il mare e i suoi abitanti”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 191 volte, 1 oggi)