MONTEPRANDONE – Il Questore delle Province di Ascoli Piceno e Fermo ha emesso (nell’ambito delle iniziative intraprese nel settore del controllo del territorio a tutela dell’ordine, la sicurezza e la tranquillità pubblica)  la misura di prevenzione dell’avviso orale ad un residente a Monteprandone.

Era la serata  del 3 settembre quando un commando formato da più di quattro persone nel foggiano avrebbe minacciato un imprenditore per estorcergli 80 mila euro malmenandolo con calci e pugni davanti ai propri familiari coinvolgendo nel pestaggio uno zio della vittima e, poiché non riuscivano nell’intento, i malviventi avevano sparato dei colpi di pistola arrivando ad uccidere il cane da guardia.

A seguito delle indagini della Polizia di Stato a carico dei malviventi, venivano emesso ordini di custodia cautelare, la Squadra Mobile di Ascoli Piceno notificava gli arresti domiciliari presso la propria abitazione a Monteprandone.

Il Questore in considerazione del condotta illecita, avuta in passato e per quella recente, ha emesso l’avviso orale che gli impone di a tenere un comportamento conforme alla Legge avvertendolo che se non cambierà condotta potrà essere proposto per una misura di prevenzione più grave.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 762 volte, 1 oggi)