SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Il 4 dicembre l’Italia va al voto, per una consultazione referendaria che potrebbe cambiare faccia alla Carta Costituzionale e ad alcune importanti dinamiche istituzionali, politiche e non solo. Indipendentemente dallo schieramento, dal parteggiare per il Sì o per il No, sono molti gli italiani, anche giovani, che andranno alle urne e che comprendono l’importanza di esprimersi, specialmente in occasione di un referendum che non prevede quorum.

E se anche molti giovani si stanno interessando a una causa particolarmente centrale in questi mesi dal punto di vista mediatico, c’è un piccolo gruppo di ragazzi, che pur rientrando nei nati nel 1998, non potranno votare, visto che raggiungeranno la maggiore età solo dopo il 4 dicembre.

E anche qualche ragazzo sambenedettese sarà toccato dalla questione. Sono infatti 19 i giovani classe ’98 iscritti alle liste elettorali che il 4 dicembre non potranno esprimere il loro voto. 10 ragazzi e 9 ragazze che compiranno gli anni dopo la data prevista per la consultazione e il cui nome sarà depennato dalle liste elettorali, alle quali dal 2016  sono automaticamente iscritti.

Non sappiamo se tutti, qualcuno o nessuno fra loro sia interessato al tema e avrebbe votato se ne avesse avuto la possibilità, fatto sta che dovranno aspettare ancora un po’ per compiere un atto in ogni caso significativo e “di passaggio”: votare per la prima volta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)