MINESSO: oggi non abbiamo nulla da rimproverarci anche se abbiamo subito tre gol: in campo ho visto una squadra che arrivava sempre prima sul pallone. Il mister prima della gara stabilisce i rigoristi ma alla fine siamo noi in campo che decidiamo. oggi mi sentivo bene ed ho voluto tirarli tutti e due, anche se so che è difficile azzeccarne due di fila nella stessa partita. Finora sei gol in dieci gare ma il mio obiettivo è, pur avendo supeprato il mio record personale, continuare su questa scia.

DI PASQUALE: potevamo fare molto meglio nel primo tempo durante il quale abbiamo giocato veramente male. Mentre nella ripresa quando siamo stati costretti dalle circostanze a schierare una difesa a tre e siamo andati molto meglio. Noi ce la mettiamo sempre tutta, non manca mai il nostro impegno ma purtroppo oggi abbiamo sbagliato totalmente l’approccio.

MANCUSO: da questa trasferta non sono arrivati punti, la doppietta personale fa bene al mio morale ma è stata inutile per la classifica. Eppure, nonostante giocassimo in dieci, li abbiamo messi in difficoltà e potevamo pareggiare. C’è amarezza perché volevamo fare risultato per restare in testa alla classifica. Dobbiamo ripartire dalla ripresa, il Feralpisalò sabato prossimo sarà un altro avversario forte. Le critiche del presidente? Ha ragione poiché nel primo tempo siamo stati troppo bassi. E a noi attaccanti, in particolar modo a Fioretti, non sono arrivate palle giocabili.

FABBRO: in casa ci troviamo meglio con il pubblico che ci sostiene, gli stimoli sono diversi. Oggi eravamo undici giocatori più i tre entrati che volevamo vincere a tutti i costi. è vero abbiamo subito tre gol ma in partite così qualche disattenzione ci può pure stare. Riguardo ai rigori che l’arbitro ci ha dato, posso  affermare con certezza che Di Filippo, prima ha toccato la mia gamba poi il pallone. Sul secondo ho battuto il cross e non ho visto molto bene. Di Filippo si è fatto male alla caviglia dopo lo scontro con un mio compagno. Non penso che ci sia stato prima gioco pericoloso. Brave le due squadre a procurarsi quattro rigori. La Samb è una squadra che gioca a viso aperto e che sfrutta bene le fasce, non come il Mantova che abbiamo affrontato sabato scorso. Sarà emozionante per me con il Venezia perché Inzaghi mi ha lanciato nella Primavera del Milan. (Roberto Raneri)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 379 volte, 1 oggi)