FRANCOFORTE – Mercoledì 19 ottobre a Francoforte, in occasione della 68^ Fiera Internazionale del libro, la casa editrice abruzzese Di Felice ha incontrato il prestigioso Institut d’Estudis Baleàrics (IEB), un istituto creato dal Governo delle Isole Baleari per la promozione internazionale della cultura delle sue quattro isole: Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera.

L’incontro – che si è svolto tra l’editore Valeria Di Felice, il direttore dello IEB Josep Ramon Cerdà e il project manager dell’area letteraria Antoni Planas – è stato un esempio di  confronto interculturale che si è concretizzato con la volontà di organizzare una serie di iniziative in Italia. Una collaborazione che era già partita dalla pubblicazione per i tipi della Di Felice Edizioni dell’antologia Poeti catalani del XX secolo (curata dal poeta e critico Pietro Civitareale) e realizzata con il contributo dell’Institut d’Estudis Baleàrics.

Durante l’incontro si è parlato del Premio Letterario “Città di Martinsicuro” per il quale è stato richiesto il patrocinio dello IEB, ribadendo il desiderio dell’editore Di Felice di potenziare il suo carattere di “internazionalità” aprendosi alla conoscenza di poeti stranieri e in questo caso spagnoli, consapevoli del linguaggio universale della Poesia intesa come forma di espressione culturale. Inoltre, per il prossimo anno verrà organizzato un importante incontro tra poeti catalani e musicisti in territorio abruzzese per valorizzare la traduzione poetica e incentivare il confronto tra la letteratura italiana e catalana.

L’editore Valeria Di Felice: «È stata una esperienza veramente significativa per una giovane casa editrice partecipare alla Fiera del libro di Francoforte, una delle fiere più importanti al mondo soprattutto per lo scambio dei diritti d’autore, e confrontarsi con l’entusiasmo e la professionalità di altre realtà culturali quali lo IEB. Un bellissimo incontro tra persone che credono fermamente nel valore della reciprocità della conoscenza che mi ha dato una grande carica propositiva. Ringrazio il direttore Josep Ramon Cerdà e il project manager Antoni Planas per aver avviato questa collaborazione che sono sicura porterà tante altre soddisfazioni.»

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 118 volte, 1 oggi)