SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Liceo Scientifico Rosetti aperto anche di notte per Libriamoci, l’iniziativa nazionale che intende diffondere tra i ragazzi la passione per la lettura, veicolata in particolar modo con progetti che valorizzino la lettura ad alta voce. L’istituto superiore sambenedettese, per la terza edizione di Libriamoci, in programma dal 24 al 29 ottobre, ha organizzato quattro appuntamenti che culmineranno venerdì 28 ottobre, alle ore 21, nell’aula magna, con la lettura interpretata di scene da “Il rinoceronte” di Eugène Ionesco. A dare voce al testo (uno dei classici del teatro novecentesco dell’assurdo) che smaschera e condanna il fanatismo, sarà il Laboratorio Teatrale “Re Nudo”; la partecipazione è rivolta a studenti, personale docente e non docente, genitori, ma per ragioni logistiche l’accesso sarà regolamentato. La settimana sarà inaugurata Lunedì 24 ottobre 2016; in orario curriculare, l’attore Piergiorgio Cinì effettuerà la lettura scenica di testi letterari di diversi autori, tra i quali Marlowe, Boccaccio, Manzoni, Benni, Queneau, destinatari gli studenti del biennio e triennio.

Gli altri due incontri sono fissati per martedì 25 ottobre quando i docenti presenteranno il progetto I luoghi del cuore, indetto dal Fai, e introdurranno gli studenti alla conoscenza dei “luoghi del cuore” del nostro territorio, con l’invito a sostenere la proposta del Comitato ad Aquas a votare la piscina e grotta sudatoria di Acquasanta terme, siti che vivono infatti una situazione di abbandono e per Giovedì 27 ottobre 2016 quando dalle 14 alle 16 si svolgerà il primo incontro del Club dei Lettori a.sc. 2016-17 sul tema Storie nella storia; al centro del confronto il romanzo Tempi glaciali di Fred Vargas, con letture improvvisate del testo a cura dei partecipanti al club.

Libriamoci nasce nell’ambito delle attività previste per la Scuola dal Protocollo d’Intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con iniziative di promozione della lettura tra gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, organizzate dal Centro per il libro e la lettura (CEPELL). L’obiettivo è quello di promuovere in tutti gli istituti scolastici momenti da dedicare alla lettura ad alta voce; infatti il tutto nasce dalla consapevolezza che l’approccio ai testi letterari risulta per i giovani -e non solosicuramente più interessante e coinvolgente, se nasce dal piacere dell’ascolto di attori che interpretano i testi e li rendono vivi attraverso la modulazione della voce. La scelta delle letture è orientata a far “sentire” la diversità dei registri linguistici, dei toni e dei colori vocali, e ad avvicinare gli ascoltatori a generi differenti, dal tragico al comico.

Tutti gli appuntamenti del Rosetti sono stati programmati dal comitato organizzatore che vede coinvolti il Dirigente Scolastico, dott.ssa Stefania Marini, la funzione strumentale Area 1, prof.ssa Adelia Micozzi, la referente del progetto A voce alta, prof.ssa Adriana Paoletti, la prof. Paola Anesa (per il Comitato ad Aquas), il tutor del Dipartimento di Lettere, prof.ssa Anna Amelia Breccia.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 378 volte, 1 oggi)