PORTO SANT’ELPIDIO – Blitz delle Forze dell’Ordine. I carabinieri di Porto Sant’Elpidio tra la notte del 17 e 18 ottobre sono intervenuti in località Fratte dove poco prima un 22enne di origine ucraine (residente a Fabriano) stava transitando con la sua auto prima di essere fermato da una prostituta di origine sudafricana che poco dopo si è introdotta nel veicolo e minacciandolo con una bottiglia rotta si faceva consegnare denaro contante e monili d’oro dal ragazzo.

Valore complessivo di circa 350 euro. Un’altra prostituta ha partecipato all’azione criminale. Le donne sono poi scappate a bordo di un’altra auto guidata da un complice ma sono stati intercettati e bloccati dai carabinieri intervenuti.

Le donne, al momento del fermo, sono fuggite per le campagne vicine mentre il terzo complice veniva identificato: si tratta di un pensionato di Monte Urano che è stato tratto in arresto, in flagranza di reato, per rapina in concorso.

All’interno dell’auto del pensionato è stata rinvenuta parte della refurtiva trafugata. E’ stata restituita al 22enne.

Sono in corso le ricerche delle due prostitute responsabili dell’episodio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)