SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Aperitivo sulla Rai con Ottavio Palladini che dalle 19 e 30 è stato ospite di Rai Sport 1 nell’ambito del programma di approfondimento sulla Lega Pro in palinsesto ogni lunedì e che ha fatto da apertura per la diretta del posticipo del girone B fra Padova e Reggiana.

Il tecnico dei rossoblu, svestito dell’usuale tuta e con un’inedita ed elegante camicia bianca, ha commentato molti dei servizi dedicati alle partite giocate nello scorso turno riservando parole di stima a squadre già affrontate in stagione come la Viterbese( in Coppa Italia), il Gubbio o ancora la Maceratese, una delle marchigiane impegnate nel raggruppamento dei rossoblu con Palladini che ritiene “importante per le Marche che i club vadano bene, anche se non nascondo che vorrei fossimo noi la rivelazione fra le squadre della Regione”.

Il mister poi commenta il pareggio di sabato ribadendo il valore del Sudtirol “una squadra che ha raccolto in questo campionato meno di quanto abbia meritato” e confidando al conduttore, che gli ricordava il lunghissimo ruolino esterno della sua squadra (che dura con lui in sella dallo scorso campionato) , anche “una maggiore attitudine alla trasferta per le caratteristiche dei miei calciatori”.

Ottavio Palladini infine ha parole al miele anche per il Patron Franco Fedeli definito “un sanguigno ma anche un grande gestore che non fa mai il passo più lungo della gamba. È grazie a lui che la Samb, dopo tante vicissitudini societarie e anche sofferenze dei tifosi, è tornata dove le compete”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.196 volte, 1 oggi)