SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tensione nell’area portuale sambenedettese. Durante la notte tra il 16 e 17 ottobre si è sparsa la voce tra i pescherecci di tutte le Marche di una sanzione della Guardia Costiera di Porto San Giorgio nei confronti di un peschereccio di Civitanova Marche a quanto pare sorpreso a pescare in una zona non idonea.

All’imbarcazione sono stati sequestrati attrezzi di pesca oltre alla rilevazione di una multa. La rigidità del provvedimento è stata contestata e in segno di solidarietà la maggior parte dei pescherecci è tornata al proprio porto.

Anche i pescherecci di San Benedetto del Tronto sono rientrati, intorno alle 8.30 del 17 ottobre, nello scalo sambenedettese per protesta.

Si attendono nuovi sviluppi riguardo alla vicenda.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.228 volte, 1 oggi)