SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Mancano sette giorni all’atteso pronunciamento del Tar in merito al ricorso del Pd, che chiede un congruo riconoscimento di rappresentanti in Consiglio visto che, per il centrosinistra, non c’è stata una corretta interpretazione del comma 10 dell’art. 73 del Tuel. Il Tar, il 16 settembre, aveva accorpato la richiesta di sospensiva del centrosinistra alla sentenza di merito che è attesa per il 21 ottobre.

Sul tema Paolo Perazzoli, Consigliere e candidato Sindaco alle scorse elezioni si dice “maggiormente fiducioso per quello che sarà il giudizio di secondo grado dinanzi al Consiglio di Stato” perché, spiega lui “c’è un accenno di mutamento della Corte Costituzionale e del Consiglio di Stato” che potrebbero così decidere in favore del principio di rappresentatività.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 509 volte, 1 oggi)