ALBA ADRIATICA – Fermato ad un posto di controllo dalla polizia, viene trovato in possesso di 190 grammi di stupefacente

Padre e figlio viaggiavano a bordo di un’autovettura con targa francese nel territorio del comune di Alba Adriatica quando agenti della polizia stradale, nell’ambito dei rafforzamenti dei servizi di vigilanza stradale sulla SS 16, hanno intimato l’alt per un controllo.

Il padre, passeggero, è repentinamente sceso esibendo i propri documenti di identificazione nonché la patente di guida del figlio ventenne, rimasto nell’abitacolo, cercando di distanziare gli agenti dall’autovettura.

Ciò ha insospettito i poliziotti che, dopo aver invitato il giovane a scendere, si sono accorti di un rigonfiamento del giubbino all’altezza della pancia, che lo stesso cercava di nascondere tenendo le braccia incrociate.

E’ stato così che dalla perquisizione personale si è riscontrato che deteneva, avvolti in un involucro di cellophane, 190 grammi di marijuana.

E’ stato inoltre accertato che D.R.A. di Mosciano S.Angelo, era sottoposto alla misura alternativa della semilibertà, non avrebbe nemmeno dovuto trovarsi in Alba Adriatica in quell’orario.

Ai poliziotti non è rimasto altro che procedere alla denuncia del giovane.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 553 volte, 1 oggi)