SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Blitz delle Forze dell’Ordine. La Polizia del Commissariato  di San Benedetto del Tronto in data 13 agosto veniva a conoscenza di un’aggressione subita da un giovane dottore della Guardia Medica locale.

Dall’accertamento dei fatti condotto dagli agenti si accertava che verso le 15 il medico era in servizio unitamente ad una collega nei locali della guardia medica situati nei pressi dell’ospedale di San Benedetto del Tronto. Non appena aveva finito di visitare una persona, entrava con fare minaccioso e aggressivo un uomo di 52anni anni il quale, a voce alta si lamentava dei tempi di attesa dell’ospedale. Pur avendo con sé due bambini si alterava e ordinava al medico di togliere una zecca dalla pelle del bambino.

Nel momento in cui il giovane medico gli faceva presente che presso la guardia medica non disponevano della strumentazione necessaria per effettuare tale operazione e che invece avrebbe dovuto rivolgersi al Pronto Soccorso, il 52enne ha iniziato ad oltraggiarlo rivolgendogli offese e allontanandosi per un momento.

Il medico e la collega non facevano in tempo a chiamare il personale della vigilanza che l’uomo ritornava all’interno dei locali della guardia medica con fare più aggressivo e puntando il dito verso il viso del sanitario offendendolo con parole irripetibili e infine schiaffeggiandolo.

Non contento afferrava una sedia sollevandola parzialmente come a manifestare chiaramente l’intenzione di lanciarla se solo il medico avesse accennato ad una reazione. Infine si era allontanato.

A seguito di indagini condotte dagli agenti del  Commissariato di San Benedetto del Tronto l’uomo, un cuprense di 52 anni, è stato identificato e denunciato alla Procura per violenza, minaccia e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.433 volte, 1 oggi)