FERMO – Si terrà il 12 ottobre l’udienza davanti al gip di Fermo per decidere sulla richiesta di patteggiamento avanzata dai legali di Martino Paniconi, di 44 anni, e Marco Bordoni, di 30 anni, accusati di aver messo quattro ordigni esplosivi davanti ad altrettante chiese di Fermo tra febbraio e maggio: il Duomo la chiesa di San Tommaso nel quartiere di Lido Tre Archi, San Marco alle Paludi e la chiesa di San Gabriele dell’Addolorata nel quartiere di Campiglione, dove l’ordigno non e’ esploso per puro caso.

A quanto riportato dall’Ansa, i due si trovano ora ai domiciliari. A loro è stato anche notificato un avviso orale, misura preventiva che ingiunge di tenere una condotta conforme alla legge.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 75 volte, 1 oggi)