GROTTAMMARE – Sabato 24 settembre presso il Circolo Fulgenzi in via Firenze è stata inaugurata la sede del “Movimento Italiano Casalinghe delle Marche” di Grottammare.

Presenti all’appuntamento erano: La vicepresidente nazionale Moica Elisa Ciongolani, il sindaco di Grottammare Enrico Piergallini, la nuova delegazione della Consulta Pari Opportunità del Comune, la responsabile MOICA Marche/Grottammare Adelaide Matarese, il Presidente del Circolo Fulgenzi Giuliano Vitaletti e una numerosa presenza di donne.

Lo scopo del Moica è il riconoscimento concreto del lavoro familiare, operando da 34 anni a livello regionale, nazionale e internazionale; movimento accreditato dall’ONU con status consultivo ed economico alle Nazioni Unite.

Tra le varie iniziative portate avanti dal Moica, insieme a tante donne e alle istituzioni, troviamo: la valorizzazione della manualità e dei saperi femminili, corsi che vanno dal ricamo alla ceramica, alla pittura, alla cucina, concorsi letterari e poetici, aperti a tutti; perché quello che conta è dare visibilità ai soggetti che operano nel territorio.

Il Moica di Grottammare ha intrapreso, come primo laboratorio, la realizzazione delle pigotte per l’Unicef. Le pigotte sono bambole di pezza che forniscono a un bambino che si trova in stato di emergenza, con un contributo di 20 euro, un kit salvavita comprendente: vaccini, alimenti terapeutici e altre fonti di sostentamento.

Il Moica chiede inoltre la collaborazione e la solidarietà di persone volontarie, che sposino questa nobile causa per cucire tutti insieme, responsabilmente, queste bambole.

Per info 3204145670 (Adelaide Matarese). La sede è aperta tutti i martedì dalle 15 alle 19.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 446 volte, 1 oggi)