PARMA – L’attaccante del Parma Calcio 1913 Emanuele Calaiò (giocatore che ha calcato i campi della Serie A e B) è stato l’ospite d’onore, lunedì 26 settembre, di Calcio & Calcio, il talk show sportivo di 12 Teleducato, condotto da Michele Angella. Alcuni spezzoni della puntata sono stati riportati sul sito ufficiale della squadra gialloblu.

Tra i tanti temi affrontati in studio, si è parlato della Sambenedettese ed è stato chiesto un parere sulla trasferta in Riviera. Fra i presenti in studio si discuteva anche sul fatto che in Lega Pro oltre alla qualità bisogna avere della sana “ignoranza”. Uno dei giornalisti ha definito il terreno di gioco rivierasco come “campo ignorante” (nel senso buono del termine) ed è stato chiesto al centravanti quanta, appunto, ignoranza servirà al Parma per uscire vittorioso dallo stadio rossoblu.

Il centravanti ha affermato: “A San Benedetto partita da Lega Pro. Ci sarà battaglia. Troveremo un ambiente caldo e tanto entusiasmo. Gara di grande impatto fisico, conterà molto l’atteggiamento, l’approccio alla gara. Non vedremo, magari, un calcio spumeggiante ma sicuramente sarà battaglia. Rispettiamo la Samb, – ha aggiunto l’attaccante – noi abbiamo qualità ma non dobbiamo sbagliare l’approccio”.

Uno dei giornalisti, durante il programma, ha un pò criticato il monito lanciato negli ultimi giorni da vari media parmensi riguardo all’ambiente caldo di San Benedetto. “Abbiamo Calaiò, Lucarelli e altri che hanno giocato in campi più affermati di San Benedetto. Giusta, però, l’umiltà da trasmettere ai più giovani da parte dei senatori per non sottovalutare l’ambiente rivierasco” ha affermato uno dei presenti.

Riportiamo il video dell’intervista pubblicata dalla società gialloblu sul proprio sito (le dichiarazioni sulla partita contro la Samb dal minuto 8.30). Canale YouTube Parma Calcio 1913.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.093 volte, 1 oggi)