SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il tifo organizzato della Sambenedettese, “Ultras Samb”, sulla loro pagina ufficiale Facebook ha diramato una nota che riportiamo e pubblichiamo:

“Con la promozione in Lega Pro, quest’anno ci siamo per la prima volta scontrati direttamente con il discorso supporter card. Pur di sostenere la squadra in trasferta abbiamo preso la decisione di sottoscrivere tale tessera, nonostante fossimo naturalmente contrari a gran parte dei provvedimenti collegati. E’ di questi giorni la notizia che a un ragazzo appartenente al gruppo è stato ufficialmente applicato l’articolo 9 (art. 9  L. n°41 del 2007 divieto di vendita di biglietto d’accesso in caso di daspo o condanne anche non definitive per reati commessi in occasioni di manifestazioni sportive n.d.r.) e pertanto non viene rilasciata la supporter card. In seguito – si legge nella nota – a questa incresciosa situazione, decidiamo di autosospendere da questo momento qualunque attività in trasferta per le gare che richiedono l’obbligatorietà della supporter card, fino a quando sarà applicato in maniera del tutto arbitraria l’articolo 9. Nel caso in cui una gara in trasferta sia aperta ai non possessori di supporter card non averemo problemi a partire: sarà pertanto compito della dirigenza trovare di volta in volta la soluzione che ci permetta di continuare a seguire la Samb in giro per l’Italia”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.418 volte, 3 oggi)