VAL VIBRATA – Sette interventi su altrettante arterie provinciali per un importo di spesa di circa 1 milione e 326 mila euro. In Val Vibrata sono in corso già da qualche giorno i lavori sulla provinciale 14 nel tratto Villa Passo-Civitella del Tronto: 150 mila euro che saranno utilizzati per la regimentazione delle acque, il risanamento della pavimentazione e delle opere danneggiate dalle piogge alluvionali. I lavori dovranno concludersi in 90 giorni.

Nell’area della Laga sono stati aggiudicati e in procinto di essere consegnati alla ditta i lavori di risanamento stradale sulla provinciale 48 Torricella-Rocca Santa Maria in località Santo Stefano con il risanamento di una frana di valle, ricostruzione di una paratia e il nuovo mando stradale: spesa prevista 250 mila euro. Sempre sulla 48 ma sul territorio di Teramo, nel tratto che dal capoluogo arriva a Torricella, è prevista la sistemazione della pavimentazione con 50 mila euro di spesa.

Nella Vallata del Fino sono state aggiudicate le gare per la rimozione di frane e pavimentazione sulla provinciale 32 dove si spenderanno 200 mila euro per il tratto in località San Giorgo (90 giorni per la conclusione dei lavori) e sulla provinciale 34, comune di Bisenti, nel tratto di strada che porta a Arsita: investimento 150 mila euro.

Sulla provinciale 16, a Bellante, in località San Mauro, si interviene per risanare tre frane di valle e, naturalmente, asfaltare il corpo stradale con 255 mila euro. I lavori dovranno essere conclusi in 120 giorni dalla consegna.

Un discorso a parte merita lo Stampalone, località fra Cellino ed Atri. In questa area, soggetta a frequenti allagamenti, sono stati investiti complessivamente oltre 500 mila euro per una serie di interventi sulla transitabilità e sulla sicurezza stradale. In questi giorni sono in corso i lavori per la regimentazione delle acque con la ripavimentazione (200 mila euro). Aggiudicata la gara, e quindi il cantiere aprirà nei prossimi giorni, del progetto finanziato dal Ministero delle Infrastrutture (326 mila euro) per migliorare la sicurezza stradale con una nuova segnaletica e dissuasori di velocità.

Per il consigliere incaricato della viabililità, Mauro Scarpantonio, si tratta: “Di un pacchetto di opere che migliora sensibilmente l’assetto stradale e la sicurezza in zone con particolari criticità: i progetti di risanamento sono stati pensati con interventi atti a prevenire e ridurre fenomeni di dissesto soprattutto con la regimentazione delle acque”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 67 volte, 1 oggi)