SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutto pronto per Samb-Fano, quarta giornata del campionato di Lega Pro (terza per la Samb che deve recuperare l’incontro interno col Padova). Giornata estiva, temperatura 26 gradi, leggero vento da scirocco, campo in condizioni non eccellenti specialmente sulle fasce laterali. Si attende un buon pubblico anche se le operazioni di ingresso sembrano un po’ difficoltose con lunghe file sia ai botteghini che nei punti di ingresso.

SAMB (4-3-3): Frison, Di Filippo, Ferrario, Radi, Pezzotti, Berardocco, Lulli, Sabatino, Mancuso, Sorrentino, Di Massimo. A disposizione: Pegorin, Tortolano, Crescenzo, Doua Bi, Candellori, Tavanti, Mattia, Vallocchia, Fioretti, Mori, Damonte. Allenatore Palladini.

FANO (4-3-1-2): Menegatti, Lanini, Tanio, Zullo, Ferrani, Bellomo, Gualdi, Schiavini, Borrelli, Masini, Cocuzza. A disposizione: Andreacci, Sassaroli, Favo, Di Nicola, Cazzola, Zigrossi, Zupo, Torta, Gucci, Capriotti, Igretolli, Camilloni. Allenatore Cusatis.

ARBITRO: Alessandro Chindemi di Viterbo, assistenti Saccenti di Modena e Cavallina di Parma.

NOTE: Trasferta vietata ai tifosi del Fano. Abbonati 1849. Samb in classica tenuta rossoblu, Fano in tenuta bianca con bordini granata. Un minuto di silenzio per la scomparsa dell’ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi: gran parte dello stadio applaude ma c’è anche qualche fischio.

PRIMO TEMPO

4′ Il Fano si affaccia per la prima volta in avanti e conquista due angoli consecutivi.

6′ Il primo tiro però è della Samb che sbriglia con una serie di passaggi la tela del centrocampo granata, Sorrentino in posizione di regista allarga per Pezzotti il quale compie venti metri palla al piede e prova la conclusione dal limite, defilato, rasoterra non potente che comunque non termina di molto oltre il secondo palo.

9′ Parte molto bene Di Massimo che poi al termine di una discesa personale di 30 metri prova il tiro dal limite respinto dalla difesa.

13′ Cross dalla sinistra, Sorrentino avrebbe il tempo per la deviazione sotto porta ma non è lesto nel colpire la palla, si salva il Fano in angolo.

commento 18′ Samb che ha preso il netto predominio del possesso palla e lascia al Fano soltanto degli accenni di ripartenza. Rossoblu non troppo incisivi forse nel reparto offensivo dove sembra mancare il graffio tipico del centravanti, con Sorrentino che predilige il gioco manovrato e Mancuso e Di Massimo che stanno giocando bene ma stazionano larghi. Non molto diversa dalla Samb di Palladini che dominò lo scorso campionato di D, tutto sta a vedere se si riesce a trovare un Titone in grado di scombinare la situazione o se alla fine il gioco corale darà comunque i suoi frutti.

24′ Ammonito Tanio.

25′ Dopo qualche minuto un po’ sonnolento dove il Fano si è riaffacciato davanti con due angoli ben calciati ma non fruttiferi di occasioni, Palladini inverte le posizioni degli esterni Di Massimo e Mancuso. Proprio Di Massimo a destra sembra acquisire una marcia in più e avvia due buone azioni senza però esiti.

30′ Gara che in questa fase centrale del primo tempo non è ricca di emozioni e di spunti. Mancuso non sembra a suo agio sulla sinistra dove ha commesso qualche errore.

34′ Lampo della Samb: Di Massimo conquista un pallone in fase offensiva, appoggia per Sabatino che offre un intelligente assist al volo per Sorrentino il quale tenta il tocco sotto porta, il pallonetto termina alto anche se viene fischiato un fallo di “sfondamento” allo stesso Sorrentino.

37′ Di nuovo Di Massimo e Mancuso si alternano sulle fasce, il primo torna a sinistra il secondo a destra.

commento 40′ Rossoblu che oggi patiscono la gara non eccelsa di Berardocco, inferiore rispetto alle uscite precedenti con Lulli fino ad ora limitato ad un compitino di interdizione, mentre in avanti Sorrentino fatica a fare la boa capace di far salire la squadra, così che il possesso palla rossoblu non riesce a svilupparsi come auspicabile.

42′ Doppia fiammata della Samb dopo molti minuti: calcio d’angolo battuto a sorpresa, colpo di testa di Sorrentino a centro area, palla alta. Subito dopo buona posizione e  tiro di Berardocco ma la palla termina alta, conclusione però debole e alta.

43′ La migliore occasione per la Samb: Sorrentino è bravo a lanciare alla perfezione Di Massimo altrettanto bravo a portare la palla avanti, appena entrato in area tenta il tiro a sorpresa rasoterra a tu per tu con Menegatti che risponde parando coi piedi,

44′ Sugli sviluppi dell’azione Lulli termina a terra e si tocca il volto, ne nasce un parapiglia tra le proteste dei tifosi del settore distinti, l’arbitro non estrae cartellini. Palladini, dall’altra parte del campo rispetto all’azione, arriva fin sulla riga di centrocampo e viene calmato dai propri giocatori tra cui Pegorin. L’arbitro poi su indicazione dell’assistente fa allontanare un accompagnatore del Fano seduto sulla panca fuori dalla panchina.

45′ Ancora un fallo ai danni di un giocatore rossoblu in fase di ripartenza.

commento Abbiamo già scritto dei problemi evidenziati a centrocampo e in fase offensiva mentre il reparto arretrato sembra già ben registrato con Radi e Ferrario. Peccato per l’occasione finale per Di Massimo che avrebbe dovuto avere un secondo di calma in più. Di Massimo che comunque sembra il giocatore in grado di creare supremazia con giocate meno prevedibili, si spera che nella ripresa riuscirà a reggere fisicamente. Importante anche l’apporto del pubblico di casa e della curva nord dal momento che i rossoblu giocheranno sotto il loro settore, effettivamente nei momenti in cui il tifo si accende la squadra di casa sembra letteralmente trascinata, come se alle spalle avesse un vento favorevole. Palladini intanto fa scaldare Tortolano, da valutare se vorrà poi inserirlo al posto di Di Massimo in caso di calo fisico, di Mancuso un po’ opaco, o magari di Lulli per passare ad un 4-2-3-1. Il Fano da parte sua non ha mai impensierito Frison e si basa molto sulle giocate di Borrelli, in grado effettivamente di cambiare il passo della squadra di livello complessivo non eccelso anche se disposta in maniera compatta.

SECONDO TEMPO

4′ La Samb parte all’attacco, Di Massimo crea qualche apprensione sulla fascia sinistra. Angolo conquistato al 5′, il Fano è tutto chiuso a difesa, Samb un po’ troppo squilibrata in realtà. Peccato errore in appoggio di Di Massimo bravo a fare da punto di riferimento largo a sinistra ma impreciso in due assist.

6′ Molto bene in questa fase il lavoro della difesa rossoblu che blocca sul nascere gli spunti avversari e tenuta alta da Radi e Ferrario consente al centrocampo di innestare gli attaccanti.

10′ C’è lavoro anche per Frison: cross lungo di Borrelli, colpo di testa di Schiavini che pur da posizione angolatissima indovina lo specchio della porta, il portiere della Samb alza oltre la traversa.

12′ Ancora Di Massimo bravo a farsi trovare libero sulla sinistra, si accentra e tenta un doppio dribblig ma perde l’attimo proprio nel momento decisivo. Il giovane ex Juve sembra un po’ stanco fisicamente anche se continua ad essere il più propositivo del fronte offensivo, mentre Mancuso è un po’ fuori fase.

13′ Buona opportunità per la Samb, bel cross tagliato di Pezzotti, Sorrentino Sabatino e Mancuso non arrivano alla deviazione a pochi metri da Menegatti.

14′ Doppio cambio: Di Massimo, stremato, esce per far posto a Tortolano. Nel Fano Torta entra al posto di Schiavini.

14′ Si accende il Riviera che cerca di trascinare i propri beniamini. Samb in pressing costante, si spera che Tortolano porti forza fresca.

17′ Sabatino intanto va a rafforzare la linea offensiva rossoblu affiancando Sorrentino in fase di possesso di palla, schierandosi la Samb temporaneamente con un 4-2-4

commento 22′ Tortolano fino ad ora è entrato in una sola azione. Forse è il caso di mettere Fioretti al posto di Sorrentino anche lui un po’ stanco e giocarsela tutta sulla freschezza atletica.

23′ Gucci per Masini.

24′ S’infiamma il Riviera ma Berardocco oggi va a fasi alterne.

25′ Fioretti pronto ad entrare.

29′ Nel Fano esce Lanini, entra Cazzola. Nella Samb Fioretti al posto di Berardocco, oggi molto giù di tono. Sostituzione giusta di Palladini.

31′ Lulli calcia lungo per Mancuso che in area tira al volo di sinistra, pallone che sibila poco sopra la traversa. Grande sforzo anche del pubblico che ora trascina letteralmente i rossoblu.  Samb con il 4-2-4.

33′ Ora la partita è aperta a qualsiasi soluzione, Samb un po’ sbilanciata considerando che Sabatino rischia di spingersi in avanti per eccesso di generosità. Per contro con il doppio centravanti vi è costante parità numerica a centro area ospite.

37′ Gualdi al tiro dai venti metri, Frison blocca a terra.

GOL DELLA SAMB 40′ E chi ci sperava più? Lulli recupera un buon pallone sulla trequarti ed è bravissimo ad intercettare un lancio millimetrico in area per Mancuso altrettanto bravo ad attendere il momento opportuno, lasciar scorrere la sfera sull’esterno ed eludere l’uscita di Menegatti e quindi infilare in scivolata, di destro. 1-0

42′ La Samb colpisce nel momento in cui meno ci se l’aspettava, quando le forze sembravano venute meno in molti giocatori. Decisivo fino ad ora l’asse Lulli-Mancuso dove nella ripresa sono arrivato di fatto le uniche due conclusioni pericolose

4 minuti di recupero. Angolo per il Fano. Batte Borrelli.

46′ Contropiede di Tortolano che si “beve” due volte Cazzola il quale lo atterra e viene ammonito.

Finale con applausi per tutti, Palladini e Fedeli compresi che vanno sotto la curva a braccia alzate

 

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.620 volte, 1 oggi)