ANCONA-“Sono sorpreso e amareggiato dalle gravissime dichiarazioni di Francesco Capozza. La situazione venutasi a determinare non mi permette di restare un minuto in più in un organismo,  nel quale un membro esprime opinioni che contraddicono radicalmente le funzioni ed il lavoro svolto dal Corecom in questi 5 anni”. Con queste parole, apparse sul sito dello stesso organismo di garanzia sulle comunicazioni, l’ex Sottosegretario di Stato Pietro Colonnella si dimette dal ruolo di presidente del Comitato marchigiano, a seguito della vicenda legata al vice presidente, Francesco Capozza.

Capozza infatti ieri aveva “cinguettato” una frase,  infelice e duramente attaccata dal popolo dei social, a commento del suicidio di Tiziana Cantone, la donna napoletana arrivata all’estremo gesto, si presuppone,  dopo che un suo video hard era divenuto virale su internet, costringendola anche al cambio di identità.

Dopo le scuse dello stesso vice del Corecom, riportate da alcune agenzie, era arrivata la dura replica del Presidente del Consiglio Regionale Antonio Mastrovincenzo che ne chiedeva le dimissioni.

Ora arrivano anche le dimissioni di Colonnella, che raggiunto da Riviera Oggi ribadisce come questo fosse “l’unico atto possibile per arrivare alla immediata destituzione di Capozza che, a seguito dell’invito a dimettersi dopo le dichiarazioni, aveva rifiutato”.

E scorgendo il profilo Twitter dell’ormai ex vice presidente del Corecom molti hanno notato come Capozza non fosse nuovo a esternazioni abbastanza forti. Sentito a riguardo, Colonnella dice di “non seguire i social network” e comunque di “non aver mai notato in passato, nelle riunioni del Corecom, espressioni forti o politicamente scorrette da parte di Capozza”.

Adesso il comitato si riformerà e probabilmente, come anticipa lo stesso ex Sottosegretario e Presidente della Provincia, “un incontro in tal senso verrà calendarizzato nei prossimi giorni”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.202 volte, 1 oggi)