Il Consigliere comunale sambenedettese Stefano Muzi, di Forza Italia, sarà membro supplente della delegazione italiana nel Congresso dei Poteri Locali e Regionali del Consiglio d’Europa, l’organizzazione internazionale, da non confondersi con il Consiglio dell’Unione Europea. Lo ha deciso la Direzione Nazionale dell’Associazione italiana dei Comuni, delle Province, delle Regioni e delle altre comunità locali.

Il Congresso, di cui Muzi farà parte, è un’istituzione che rappresenta le regioni e gli enti locali dei 47 stati membri del Consiglio d’Europa, che a sua volta è un’organizzazione internazionale che si occupa principalmente di diritti umani, democrazia e sviluppo di un’identità culturale europea condivisa. Il Congresso, si legge dal sito istituzionale, “rappresenta le 200.000 regioni e comuni in Europa e costituisce uno spazio privilegiato di dialogo entro il quale i rappresentanti dei poteri locali e regionali hanno la possibilità di dibattere problemi comuni, di confrontare le rispettive esperienze e di esprimere i propri punti di vista presso i governi”

“Vorrei esprimere fervida riconoscenza al mio partito per tale prestigioso incarico, che cercherò di onorare con solerzia, già dalla prossima sessione plenaria del Congresso, che si svolgerà a Strasburgo dal 19 al 21 di Ottobre” comunica in una nota lo stesso Stefano Muzi che chiude con l’impegno nel “veicolare le istanze provenienti dal mio territorio d’appartenenza, San Benedetto e la Riviera delle Palme”.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 296 volte, 1 oggi)