CUPRA MARITTIMA – Numerosi i cittadini che hanno partecipato all’ultimo consiglio comunale, tenutosi lo scorso 12 settembre. L’amministrazione ha spinto affinché i cittadini cuprensi fossero aggiornati circa lo stato di sicurezza degli edifici strategici; in particolare la scuola.

Considerato l’avvio dell’anno scolastico, e la comprensibile preoccupazione dei genitori, il sindaco Domenico D’Annibali ha provveduto a confermare quanto già  riportato dalla stampa e dalle vie brevi, tranquillizzando la cittadinanza ed evitando eventuali confusioni.

Dichiara D’Annibali: “In situazioni di emergenza, le istituzioni civili e i loro rappresentanti sono il punto di riferimento dei cittadini, devono farsi carico perciò dei problemi, risolvendoli con chiarezza e competenza”.

“La scuola – specifica il sindaco – è stata oggetto di una meticolosa verifica e di controlli ripetuti, i quali hanno confermato l’assoluta assenza di danni all’edificio. Confermata altresì l’agibilità, in seguito all’ispezione condotta dagli specialisti del Centro di Coordinamento della Protezione Civile il 6 settembre. Sono poi in fase avanzata le attività di indagine diagnostica sull’edificio, seguite da un professionista esterno e volte a: definire l’edificio dal punto di vista dimensionale, valutare le caratteristiche dei materiali impiegati e valutare il grado di vulnerabilità sismica dello stesso”.

L’amministrazione annuncia di voler orientare la futura programmazione di edilizia scolastica in prospettiva dei risultati delle indagini. Una questione questa, ormai ridondante da anni a Cupra Marittima, che ha visto spesso le istituzioni valutare la possibilità di donare un nuovo Polo Scolastico al paese. Oggi, dopo la firma della convenzione, il progetto del Polo Scolastico non vedrà certamente una prossima realizzazione, inducendo l’amministrazione a spostare la propria attenzione verso soluzioni alternative, incentrate sul vecchio edificio scolastico.

D’Annibali rivolge poi l’attenzione al palazzo comunale: “Riscontriamo un peggioramento delle lesioni già presenti e ciò ci costrige a intervenire, specie in seguito alle verifiche condotte dai vigili del fuoco. Installeremo una protezione più adeguata al municipio, tuttavia sono molti i progetti di ristrutturazione passati al vaglio. Stiamo valutando anche le eventuali coperture finanziarie, intanto con la sovrintendenza, si sta procedendo a pianificare la ristrutturazione.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 271 volte, 1 oggi)