SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stata presentata martedì 13 settembre presso la Sala Consiliare del Comune di San Benedetto del Tronto la 7° edizione di “Piceno d’Autore Junior & Favolà“, alla presenza di Cinzia Carboni (consigliere dell’associazione “I Luoghi della Scrittura”, Presidente dell’associazione La Meraviglia e Direttrice Artistica del festival), Silvio Venieri (Segretario dell’associazione “I Luoghi della Scrittura”), Domenica Tranquilli (Consigliere dell’associazione “I Luoghi della Scrittura”), Letizia Guidi (Avvocato e membro dell’associazione “I Luoghi della Scrittura”), la Dott.Marina Brancaccio e il consigliere comunale Stefano Muzi.

La 7° edizione del festival si terrà da 17 al 25 settembre presso la Palazzina Azzurra e propone un ricco calendario di eventi per grandi e piccini, a tema “Alice nel Paese delle Meraviglie“. Nonostante “Piceno d’Autore Junior” sia ormai un evento consolidato della città di San Benedetto, anche grazie agli sforzi dell’associazione culturale “I Luoghi della Scrittura” nell’organizzazione del festival principale “Piceno d’Autore“, che anche quest’anno ha reso la città un luogo privilegiato per ospitare i massimi rappresentanti della cultura e del pensiero con il suo fitto programma di incontri, eventi e premi importanti, non sono mancate difficoltà nell’organizzazione del festival.

A volte ci si sente abbandonati dalle istituzioni” racconta Cinzia Carboni “All’inizio “Piceno d’Autore Junior” stava per essere annullato, ma dopo il terremoto ho capito che non potevamo togliere ai bambini anche questo festival. Dobbiamo essere vicini a loro“. Questa frase assume rilevanza maggiore considerando anche che proprio in queste settimane sono presenti negli alberghi di San Benedetto molte famiglie provenienti dai luoghi del terremoto, Amatrice e Accumoli in particolare. Per aiutare i bambini delle aree colpite a tornare alla loro vita quotidiana, il festival propone quest’anno un’originale iniziativa: una raccolta di fondi basata sui timbri. Ogni giorno, in cambio di una piccola offerta, è possibile ricevere un timbro speciale che sarà stampato su uno speciale opuscolo che sarà distribuito a tutti i partecipanti. Ovviamente tutti i timbri sono a tema “Alice nel Paese delle Meraviglie”.

L’associazione ringrazia in modo particolare Mario Cassini, importante figura della letteratura per ragazzi, oltre ad essere un appassionato di francobolli, che purtroppo non presente al festival se non con un videomessaggio proiettato il giorno dell’inaugurazione.

La fiaba “Alice nel Paese delle Meraviglie” di Lewis Caroll è ormai un classico della letteratura, un capolavoro di immaginazione da cui gli organizzatori di “Piceno d’Autore Junior” hanno tratto ispirazione per le iniziative del festival: ogni pomeriggio, a partire dalle 17.30 presso la Palazzina Azzurra si vedranno in scena sfilate, caccia al tesoro, rappresentazioni, presentazioni di libri, danza, scacchi, musica, inglese, croquet, tè e teatro. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

 

PROGRAMMA DEL FESTIVAL:

SABATO 17
– Ore 17.30: Inaugurazione della mostra “Meravigliosamente Alice“: tanta arte in esposizione con quadri, stampe, ceramiche, libri, oggettistica, filatelia, giocattoli e videodocumentari che sveleranno i segreti del libro e della sua protagonista realmente esistita, Alice Liddell. Saranno esposte edizioni rare di libri, quadri realizzati in collaborazione con artisti locali, e soprattutto una collezione di teiere in ceramica, pezzi unici modellati a mano, sempre a tema. Tra le teiere esposte, un pezzo unico da museo: una ceramica anni ’40 del maestro Cacciapuoti decorata da Silvio Righetto raffigurante il Cappellaio Matto. Si segnala anche la “Stanza delle Meraviglie“: una stanza della Palazzina Azzurra si trasformerà nel Paese delle Meraviglie grazie alla tecnologia dei videoproiettori. Al termine dell’inaugurazione, degustazione di té offerto dal negozio bio “Germogli”.

Le scolaresche possono visitare la mostra “Meravigliosamente Alice” al mattino dalle 10 alle 13 su prenotazione. Per informazioni: 328 5454049.

DOMENICA 18
– Ore 11: Caccia al tesoro curata dall’Associazione “Capitani coraggiosi” e dalla Polisportiva “La Gagliarda”.
– Ore 17: si tiene la “Grande Sfilata delle Meraviglie“, una speciale sfilata con i gruppi dei protagonisti della fiaba. Il percorso si snoda da viale Buozzi, proseguendo per viale moretti fino a via XX Settembre, con intrattenimenti musicali danzati.

MARTEDI’ 20
– Ore 17.30: Lezione di scacchi con il professor Cosimo Gualano. Sarà allestita una grande scacchiera al centro della pista della Palazzina, e i bambini potranno imparare le regole fondamentali del gioco.

MERCOLEDI’ 21
– Ore 17.30: “Sogno a Piedi Scalzi“, un laboratorio sensoriale ma anche una storia da leggere, una ninna nanna da cantare, un’avventura da sogno come quella vissuta da Alice.

GIOVEDI’ 22
– Ore 17.30: “Alice in Rima: le carte per giocare a leggere“. La storia di Alice rielaborata in rima dall’autrice Cinzia Carboni e trasformata in un gioco per stimolare i bambini a leggere, un mazzo di 40 bellissime carte da assemblare come un puzzle. Il pomeriggio sarà anche animato da letture con intermezzi danzati a cura della scuola di danza “Prima Musa“.

VENERDI’ 23
– Ore 17.30: la fiaba di Alice viene trasformata in un originale spettacolo teatrale che unisce fantasia e tradizioni locali con lo spettacolo “Alice nel paese delle meraviglie in vernacolo sambenedettese“, a cura della classe 4A della scuola primaria Miscia, ridotto ed adattato per la rappresentazione all’aperto.

SABATO 24
– Ore 17: Luca Abeti, uomo del tè, terrà un seminario sul tè con degustazione, per scoprire i segreti di questa bevanda così popolare nel Paese delle Meraviglie.
– Ore 17.30: la Federazione Italiana Sport Croquet, rappresentata dal presidente nazionale Gianni Leoncini, dopo una breve introduzione sulla storia dello sport preferito della Regina di Cuori, mostrerà i colpi fondamentali per poi far eseguire ai bambini delle prove di abilità.
– Ore 21.15: presso il Teatro Concordia si tiene lo spettacolo “ALICE. La meraviglia a teatro“. La compagnia Fratelli di Taglia mette in scena una versione teatrale della fiaba, ricca di situazioni incredibili. E’ l’unico evento a pagamento, ed il costo del biglietto è di 12 euro, 10 euro per i Soci Coop, grazie all’Alleanza 3.0.

DOMENICA 25
– Ore 11: Giunti Editore organizza letture e un laboratorio ludico sulla versione inglese della fiaba, “Alice in Wonderland“, per conoscerne i protagonisti in lingua originale.
– Ore 17.30: chiudono il festival il “Tè con il Cappellaio Matto” e “La fiaba sono io“, un laboratorio espressivo creativo in cui bambini e genitori possono creare il ricordo personalizzato di questo festival. Bisogna stampare e portare con sé una propria foto (cm 10×15) a figura intera.

L’organizzazione del festival non sarebbe stata possibile senza il contributo del territorio: numerosi artisti locali si sono messi in gioco nell’ambito di “Favol’arte 2016” per realizzare dei magnifici dipinti a tema “Alice nel Paese delle Meraviglie” che dal 1° agosto al 15° settembre sono esposti nelle vetrine del centro e in Viale De Gasperi e che saranno poi trasferiti alla Palazzina Azzurra per l’inaugurazione dell mostra “Meravigliosamente Alice”. Inoltre, per tutto il mese di settembre, nelle gelaterie convenzionate, scegliendo i “gusti da favola” si potrà avere il cono gelato a solo 1 euro. Prezioso è l’apporto dell’Allenza Coop 3.0, che ha espresso massima volontà di collaborare e condividere le iniziative del territorio.

Importante anche la collaborazione con le scuole, grazie alla disponibilità dei dirigenti: i ragazzi della sezione estetica dell’IPSIA si occuperanno del punto truccabimbi alla Palazzina; i ragazzi dell’Istituto Alberghiero assisteranno nel servizio del tè; i ragazzi dell’Istituto “Capriotti” forniranno personale per servizi di assistenza e attività promozionale, e infine saranno presenti anche gli studenti del Liceo Scientifico “Rosetti” nell’ambito dell’Alternanza Scuola-Lavoro.

Il festival “Piceno d’Autore Junior”, anche chiamato ormai “Il festival di Favolà“, si riconferma quindi non solo un appuntamento da non perdere per grandi e piccini che abbiano voglia di viaggiare sulle ali della fantasia, ma anche una vera e propria operazione culturale: gli organizzatori vogliono infatti raccontare anche la storia della fiaba: chi l’ha scritta, quando, dove, come e perché, per diffondere e condividere il piacere della lettura e dell’immaginazione. E quale fiaba meglio di “Alice nel Paese delle Meraviglie” raggiunge questo scopo?

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 351 volte, 1 oggi)