GUBBIO- Di seguito le interviste ai protagonisti di Gubbio-Samb coi rossoblu che si impongono per 3 a 1 in Umbria e scacciano via le critiche dopo la sconfitta casalinga col Mantova.

Franco Fedeli: Oggi grossa partita, sicuramente un passo avanti rispetto a sabato. Ho visto una squadra molto più compatta e decisa e molta più amalgama tra i calciatori, questo gruppo può crescere. Si è visto il potenziale della squadra oggi, speriamo di proseguire su questa strada. Meglio Pegorin o Frison? Penso che oggi si sia vista la differenza, Pegorin è un buon portiere ma deve crescere, Frison è di un’altra categoria e ha un’esperienza maggiore che oggi si è vista nettamente. Il Gubbio è un’ottima squadra l’ho già vista a San Benedetto, siamo stati anche fortunati per l’assenza di Ferri Marini ma alla fine ha sempre ragione chi la spunta sul campo.

Ottavio Palladini: Partita tosta contro una squadra tosta che gioca assieme da anni, l’ho già detto, Magi si è portato dietro tanti giocatori da Macerata. Il Gubbio è una squadra organizzata, ha fatto belle prestazioni sia a Pordenone che contro il Sud Tirol. Dopo il vantaggio su rigore giusto per me, il pareggio del Gubbio è arrivato su un nostro errore, un altro disimpegno sbagliato purtroppo. Ci siamo poi riportati in vantaggio grazie a un’ottima reazione. Dobbiamo crescere ancora, abbiamo tanti giocatori fuori condizione come Mori, Ferrario, Tortolano che è importante arrivino presto alla forma migliore. Samb formato trasferta insomma, ti aspettavi questa ripartenza fuori casa? No sinceramente no, le partite sono comunque tutte difficili, basti guardare ad esempio le sconfitte di Padova e Parma oggi.

Rinaldi(Gubbio): Mi aspettavo una Samb arrabbiata certo, ma a parte i 3 gol subiti, non abbiamo subito molto. Noi abbiamo fatto il nostro e sappiamo che mettendo in campo quello che abbiamo possiamo toglierci delle soddisfazioni per il resto della stagione. Cosa non ha funzionato? Penso che gli episodi ci abbiano tradito dopo averci premiato nelle partite precedenti. Se pensavamo ad alti obiettivi dopo l’avvio di stagione? Assolutamente no, sappiamo che il nostro obiettivo è la salvezza, siamo un gruppo umile che lavora costantemente.

Lorenzo Sorrentino: Sono molto contento: questo è il mio primo gol nei professionisti. Vi racconto il gol, è arrivato il cross, il portiere non è riuscito a bloccare e io ci ho messo il piede, di solito non sbaglio questi gol. Dedico questo gol a tutte le persone che mi sono state vicine in questi mesi. Sarò titolare? Il mister scegli giustamente chi sta meglio e chi vede meglio nel corso della settimana, vedremo. Io certamente vorrei sempre giocare ma sta all’allenatore scegliere.

Giuseppe Magi (tecnico del Gubbio): Mi aspettavo una Samb cattiva dopo aver visto che aveva perso in casa e devo confessare che un po’ il pensiero mi è andato a questo aspetto sabato. Sono sincero però e ammetto che credevo comunque che avremmo portato a casa la vittoria. Abbiamo sofferto un po’ la Samb tatticamente all’inizio ma non abbiamo sofferto grandi occasioni da gol. Noi invece le abbiamo create nel primo tempo con Valagussa e Musto. Nella ripresa ho visto più episodi che manovre costruite dalla Samb, c’è stato l’infortunio di Volpe che purtroppo cci è costato un gol. Dobbiamo essere sereni e ammettere che abbiamo sofferto principalmente sugli episodi visto che noi abbiamo creato occasioni non segnando e loro invece non hanno fatto molto oltre alle occasioni in cui hanno segnato. Dobbiamo migliorare certamente, e lo faremo partita dopo partita, adesso ci aspetta una trasferta col Feralpi Salò, partita difficile ma venderemo cara la pelle. Sono due squadre di metà classifica? La Samb non lo so ma io vorrei arrivarci a Febbraio a metà classifica, dobbiamo essere umili e pensare a salvarci.

Daniele Ferretti(Gubbio): Mi sono trovato la palla sui piedi dopo lo stop e ho calciato, mezzo gol l’ho fatto con lo stop. C’è  rammarico  perché dopo il pareggio abbiamo abbassato troppo la concentrazione e ci siamo rilassati. E’ stata questa una gara simile a quella della Samb col Mantova, un risultato un po’ bugiardo guardando il tabellino e poi guardando nello specifico le occasioni create da ambo le squadre. Devo ammetterlo, ero convinto che avremmo portato a casa un altro risultato oggi, la Samb è stata una squadra tosta però.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.409 volte, 1 oggi)