Di Alessandro Maria Bollettini

GROTTAMMARE – Giovedì 15 settembre più di 1400 alunni, 1439 per l’esattezza, inizieranno il proprio anno scolastico senza nessuno stravolgimento, come sottolinea il sindaco Enrico Piergallini: “Tutto è pronto, l’anno scolastico potrà iniziare senza nessuno stravolgimento, vista la necessaria verifica sull’agibilità degli edifici scolastici compiuta dalla protezione civile, che ringraziamo infinitamente per lo sforzo che sta compiendo, dedicando tempo anche alle zone lontane colpite dalla tragedia del sisma”.

La Protezione Civile ha infatti visitato le strutture il 9 settembre scorso ed ha confermato quanto era emerso dai sopralluoghi dei tecnici comunali il giorno dopo il terribile sisma del 24 agosto: gli edifici scolastici grottammaresi sono agibili.

Il controllo di agibilità è stato esteso poi anche alla biblioteca comunale, in quanto dovrà ospitare temporaneamente l’attività di alcune classi della Scuola Speranza, che sarà interessata da importanti lavori di messa a norma. Verranno trasferite ben dieci scolaresche, per permettere i lavori di consolidamento dei solai. A trasferirsi saranno le sezioni 1°B, 4°B, 1°C, 4°C, 5°C, 2°D in via Toscanini, e le sezioni 3°C, 3°D, 3°E e 5°D in biblioteca, che sarà aperta normalmente al pubblico a partire da ottobre. La necessità dei lavori da svolgere è emersa durante l’estate, dopo una verifica dei solai resa possibile dai fondi stanziati dal MIUR  per tutte le scuole italiane.

Riguardo al trasferimento delle sezioni sopra citate, il sindaco ha commentato: ”E’ anche bello pensare che per un po’ di tempo alcuni alunni delle nostre scuole faranno lezione circondati dai libri della biblioteca comunale. Quale miglior augurio per il nostro futuro?”.

Venendo ai dati prettamente numerici, la Scuola dell’Infanzia conterà 383 bambini suddivisi in 15 classi, che saranno distribuite in tre plessi diversi. La Scuola Primaria conterà invece 30 classi per un totale di 646 bambini, distribuiti anche questi in tre plessi. La scuola secondaria di primo grado conterà invece 410 ragazzi ripartiti tra la sede centrale di via Toscanini e Zona Ascolani.

Con le scuole riapre anche il servizio mensa che riparte il 22 settembre. Il costo di questo servizio è rimasto invariato rispetto allo scorso anno e mantiene distinzioni tra residenti e non. Inoltre saranno applicati degli sconti alle famiglie con più figli iscritti al servizio ed è stato allargato l’accesso alle riduzioni.

Infatti il tetto ISEE è stato fissato a 15 mila euro, al posto dei 13 mila dello scorso anno. Anche il servizio scuolabus, che sarà attivo a partire dal primo giorno di scuola, terrà conto dell’ISEE ed avrà riduzioni per le famiglie con più figli. Saranno poi gratuiti sia il servizio mensa  sia il servizio scuolabus per le famiglie affidatarie di minori, come stabilito dalla giunta comunale.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)