SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La Samb cade in casa all’esordio contro il Mantova incassando tre gol. La festa per la prima in casa si trasforma così in delusione. Ecco le impressioni dei protagonisti.

Franco Fedeli: “Le sconfitte non sono mai utili, sono sempre cercate e volute a mio avviso. Non mi è piaciuto Candellori, meglio Di Massimo quando è entrato, speriamo che Palladini sappia cosa fare. Sorrentino oggi è stato il migliore, è l’unico che esce dal campo sudato e che si impegna e lotta fino alla fine.

A Macerata non abbiamo giocato bene, pur avendo vinto, di questo passo, giocando così a Gubbio andiamo a fare un’altra figuraccia. La difesa, che dev’essere la nostra forza è al momento un punto debole. Pensavo di avere una grossa squadra ma oggi non ne sono convinto, forse mi sbagliavo.Ma si badi bene- il monito del presidente- le grosse squadre sono fatte dagli uomini non dai nomi”.

Fedeli in conferenza stampa dopo la gara col Mantova

Crisitini(Mantova: “Partita equilibrata, siamo stati però più bravi della Samb a sfruttare le occasioni. Gestire un vantaggio in trasferta e in un campo così non è mai facile ma l’importante è che alla lunga siamo riusciti a tenere botta e a spuntarla. Ho avuto paura di prendere il secondo giallo, il mister mi ha sostituito anche per questo, sarebbe stata tosta in 10.”

Marco Pezzotti: “Nel primo tempo eravamo partiti bene poi il Mantova ci ha un po’ messi in difficoltà e Caridi ha segnato un bel gol, anche con un nostro aiuto. Nella ripresa siamo cresciuti e abbiamo anche fatto una bella gara e se finiva 2 a 2 non si sarebbe stupito nessuno. Poi, come spesso accade, abbiamo preso il terzo gol.Potevamo fare di più in linea di massima. Il secondo gol del Mantova? L’ho detto subito al direttore di gara che c’erano tre calciatori in fuorigioco, mi ha risposto che la palla è stata toccata da un nostro difensore. Siamo pronti per andare a vincere a Gubbio, entriamo sempre in campo per vincere e per fare del nostro meglio, ripartiamo dalle cose buone che abbiamo fatto, la testa è già a Gubbio.”

Regoli(Mantova): “Finalmente una vittoria dopo due pareggi, bene il primo tempo in cui ci siamo disimpegnati bene e abbiamo trovato i gol sulle occasioni arrivate. Nella ripresa abbiamo sofferto un po’ il ritorno della Samb, ci siamo abbassati e abbiamo sofferto anche l’entrata di Sorrentino che ha portato peso offensivo a loro.”

Romeo(Mantova): “Mi sono ritrovato la palla vicina, ho saltato e ho segnato di testa. Felicissimo soprattutto per aver aiutato i miei compagni a vincere, abbiamo lavorato tutta la settimana per arrivare cattivi qui a a San Benedetto davanti a un grosso pubblico e a un bellissimo stadio. Obiettivi non ce ne poniamo, andiamo avanti giorno per giorno.”

Alessandro Sabatino: “Prendiamo questa sconfitta per una cosa positiva fra virgolette. Analizzeremo gli errori e miglioreremo, abbiamo forse la fortuna di avere una partita vicina per riscattarci. Abbiamo certamente ancora bisogno di amalgama fra i compagni. All’inizio avevamo difficoltà a pressarli e a uscire bene, nella ripresa siamo saliti bene di condizione e abbiamo fatto una gara migliore, siamo forse arrivati un po’ corti.”

Ottavio Palladini: “Nel primo tempo non sono d’accordo che abbiamo fatto male, nei primi 25 minuti eravamo piuttosto vivaci, è dopo il loro gol che è andato tutto storto. Nella ripresa ci siamo riuniti e potevamo riprenderla poi il terzo gol ovviamente ci ha tagliato le gambe. Di Massimo? Dovevamo recuperarla e l’ho inserito, da seconda punta prché quello è il suo ruolo, il ruolo in cu ha giocato anche alla Juve l’anno scorso. I 3 gol presi? Tutti errori nostri, sul primo un errore fra i reparti con Caridi lasciato solo e sul secondo non abbiamo pulito bene l’area di rigore. Ora sotto con la testa e miglioriamo sui nostri errori. L’idea generale è quella di pressare e non far giocare i nostri avversari. Il nostro atteggiamento va migliorato, dobbiamo diventare cattivi, concentrati e non far ragionare gli avversari, oggi forse però siamo stati puniti eccessivamente.”

Palladini in sala stampa

Luca Prina(allenatore del Mantova): “Sono contento per una squadra come la nostra. Abbiamo l’obiettivo di salvarci ed è bello venire qui a vincere in trasferta, in un posto bellissimo tra l’altro. Portiamo a casa il quarto punto in due trasferte e per chi si deve salvare è un risultato notevole. Nel primo tempo ottima prestazione, ripresa con un po’ di sofferenza, era da gestire meglio perché ci siamo trovati in difficoltà. Mi è piaciuto molto Sorrentino, ha fatto bene quando è entrato, credo che la vostra squadra abbia margini di crescita e che possa centrare i suoi obiettivi.”

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.412 volte, 1 oggi)