RIPATRANSONE – Serata di follia, quella del 9 settembre. Verso le ore 20 una pattuglia della Polizia Stradale del Distaccamento di San Benedetto del Tronto è stata allertata dalla Sala Operativa in quanto era stato segnalato che il conducente di un autocarro di colore bianco dopo essere incorso in alcuni incidenti stradali causando danni a veicoli in sosta con un andamento pericoloso e zigzagante, aveva proseguito la marcia verso la Valtesino.

Nel giro di poco tempo la  pattuglia della Stradale con l’ausilio della Volante del Commissariato di San Benedetto del Tronto rintracciava e fermava il mezzo segnalato in contrada San Rustico a Ripatransone.

Nel corso dei rituali controlli gli agenti hanno rilevato che il conducente, risultato poi essere anche proprietario del mezzo, manifestava inequivocabili sintomi riconducibili ad una alterazione psicofisica  dovuta all’assunzione di alcool e pertanto è stato sottoposto al controllo mediante l’etilometro in dotazione.

All’esito degli accertamenti strumentali l’uomo risultava essere in stato di ebbrezza alcoolica con un valore pari a 4,16 gr/l, ovvero, di oltre 8 volte superiore il limite massimo consentito  dal Codice della Strada.

Il conducente è stato denunciato alla  Procura di Fermo. La patente di guida è stata immediatamente ritirata ed il mezzo e stato  sequestrato ai fini della confisca.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.730 volte, 1 oggi)