SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’estate sta terminando ma non si concludono i controlli in Riviera per contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale. Importante blitz, infatti, compiuto l’8 settembre

Sono stati sequestrati, dalla Polizia Municipale, bazar abusivi a Porto d’Ascoli davanti al circolo nautico Ragn’a Vela.

Sottoposti a sequestro circa 620 capi di abbigliamento. Ecco il comunicato diramato dal Comune di San Benedetto del Tronto: “Gli agenti sono riusciti a bloccare e identificare un cittadino di nazionalità marocchina al quale sono state sequestrati ben 620 capi di abbigliamento per donna e bambino. Trattandosi di merce non contraffata, il sequestro ha avuto natura amministrativa e non penale. Per il commerciante abusivo è in arrivo una sanzione amministrativa da 2500 a 15000 euro”.

Soddisfazione da parte del sindaco Pasqualino Piunti: “E’ un pugno duro di fine estate per un problema che abbiamo combattuto per tutta la stagione con il sequestro, tempo fa, anche di un appartamento adibito a deposito”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 862 volte, 1 oggi)