TERAMO – Guai grossi in un ristorante all’interno di una struttura ricettiva della costa Teramana. Da un’ispezione condotta dai Carabinieri del Nas di Pescara sono stai rinvenuti circa 150 chilogrammi di alimenti (pesce e carne) sequestrati ed avviati alla distruzione poiché non tracciati e non idonei al consumo.

Inoltre, a quanto riportato da una nota dell’Ansa, sono state elevate sanzioni complessivamente per 5 mila euro a causa delle carenze igieniche riscontrate e in tema di autocontrollo.

A collaborare con i militari anche i veterinari della locale Asl. Presenti, inoltre, gli ispettori della direzione territoriale del lavoro e i carabinieri del Nil di Teramo. Hanno riscontrato che otto dipendenti su tredici erano in “nero” con carenze anche riguardo alle visite mediche obbligatorie.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.000 volte, 1 oggi)