SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Amatriciana di solidarietà promossa domenica sera al parco Woijtyla di via Lombardia dalla Parrocchia di S. Antonio da Padova, dal Comitato di Quartiere S. Antonio e dall’associazione “Antoniana Eventi” per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto ha avuto adesioni di molto superiori alle attese.

La grande serata di solidarietà ha consentito di incassare 5116 euro, già bonificati al Dipartimento di Protezione civile delle Marche, e questo grazie da un lato ai tantissimi che hanno risposto all’appello trascorrendo una bella serata mangiando un’amatriciana e altri prodotti gastronomici, dall’altro ai tanti volontari hanno messo a disposizione il loro tempo e lavoro e ai tanti imprenditori che hanno gratuitamente offerto le materie prime.

Dalle 19,30 fino a oltre le 22,30 circa mille persone si sono messe pazientemente in fila, un’adesione che ha costretto gli organizzatori a rifornirsi d’urgenza di ulteriori beni alimentari (in primis pane e pasta) grazie alla disponibilità di titolari di hotel e ristoranti.

I volontari sono stati inoltre ringraziati da una famiglia di Amatrice, alloggiata in città.

Tutti insieme si è lavorato per un grande risultato nel segno di una solidarietà che non ha colore politico, non ha religione, non ha distinzioni-divisioni, non ha età.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 371 volte, 1 oggi)