ARQUATA DEL TRONTO – I sindaci dei sette Comuni marchigiani che hanno avuto il maggior numero di sfollati accolgono con favore i risultati della riunione di Arquata del Tronto con il commissario straordinario Errani, il capo della Protezione civile Curcio, il presidente della Regione Ceriscioli, il vice Anna Casini e l’assesore Sciapichetti.

A quanto riportato dall’Ansa, i primi cittadini di Arquata, Montegallo, Montemonaco, Montefortino, Acquasanta, Amandola e Castelsantangelo sul Nera hanno chiesto l’autonoma sistemazione con un contributo, a patto di rimanere “nei nostri luoghi”, usando case sfitte agibili o altre strutture. No ai moduli, “qui d’inverno c’è un metro di neve” e anche “al residence ad Ascoli Piceno”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 245 volte, 1 oggi)