ARQUATA DEL TRONTO-“Dobbiamo chiudere le aree in cui ci sono le tende il prima possibile, già dalla prossima settimana il meteo cambierà, il clima rischia di diventare più rigido, dobbiamo spostare subito le categorie di persone più fragili” così all’Ansa ha parlato il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, al termine della riunione con i vertici della Regione Marche, il commissario Vasco Errani, e i sindaci dei comuni interessati dal sisma.

Il commissario Vasco Errani gli fa eco fissando alla prossima settimana “il giorno in cui comunicheremo quando le tendopoli saranno smantellate”. Guardando più al futuro poi l’ex governatore della Regione Emilia-Romagna dice che “per la futura ricostruzione bisognerà rispettare le identità dei luoghi e quindi soluzioni come le casette in legno devono essere temporanee”.

Con l’allerta meteo emessa in queste ore e che interessa proprio il versante interno meridionale delle Marche rischiano di arrivare infatti i primi disagi dovuti anche al freddo per le popolazioni già duramente colpite dal sisma.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 379 volte, 1 oggi)