SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il gruppo comunale di Protezione civile ha effettuato nella mattinata del 29 agosto un nuovo viaggio verso il campo di Arquata del Tronto che ospita i cittadini rimasti senza casa dopo il devastante terremoto. I volontari hanno portato pasta pastorizzata per contribuire alla preparazione di pasti più variati.

Un ulteriore viaggio è stato effettuato per trasportare una lavatrice donata dai dipendenti del MercatoneUno.  In molti casi, infatti, terremotati ma anche volontari, molti provenienti da zone lontane, sono costretti a lavare a mano gli indumenti.

Tra le richieste particolari emerse nelle ultime ore, da segnalare, in vista di un possibile mutamento delle condizioni meteorologiche, l’esigenza di avere giacche impermeabili (tipo “kway”) e ombrelli.

Per quanto riguarda la fornitura idrica in Riviera, la Ciip ha comunicato che il monitoraggio delle acque è costante e che “le ulteriori analisi effettuate confermano la piena potabilità della stessa”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 658 volte, 1 oggi)