GROTTAMMARE – In diverse condutture idriche di San Benedetto e Grottammare l’acqua potabile appare stranamente bianca, “lattiginosa”. Alcune segnalazioni arrivano da Piazza Carducci a Grottammare. Abbiamo ascoltato il sindaco Enrico Piergallini il quale ci ha detto che “abbiamo chiesto al Ciip le cause di questa situazione e ci hanno assicurato che dopo verifiche quest’acqua è potabile, soltanto che ha un alto contenuto di calcare che evidentemente a causa dei ripetuti movimenti della terra si è distaccato dalle condutture. Considerando che lo sciame sismico persiste significa che per alcuni giorni l’acqua avrà aspetto lattiginoso, seppur potabile”.

ORE 21:50 OFFIDA – Il sindaco Lucciarini fornisce una informazione complementare o diversa, relativa alla sorgente di Capodacqua, zona di Arquata colpita dal sisma: “A Rovecciano, San Barnaba e Colle Tafone potrebbe venir meno l’erogazione di acqua. La sorgente di Capodacqua è intorbidita e precauzionalmente sarà chiusa. In loco manca l’energia elettrica e le pompe non possono essere attivate”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 6.363 volte, 1 oggi)