FERMO – Episodio criminale nel Fermano. Avevano attirato un cliente magrebino in casa per una prestazione sessuale da 20 euro e l’hanno rapinato di 1.050 euro.

A quanto riportato dall’Ansa, le grida disperate dell’uomo hanno però richiamato l’attenzione di un vicino che ha telefonato al 113 e fatto arrestare le due ladre, due prostitute romene di 38 e 23 anni, denunciate insieme ad una complice loro connazionale.

E’ successo a Lido tre Archi di Fermo.

L’uomo, residente a Trento, aveva avvicinato per strada la prostituta e l’aveva seguita in casa per appartarsi con lei. La donna gli ha fatto lasciare abiti e portafoglio in cucina e quando il magrebino è andato a riprenderli ha scoperto che un’altra donna e lo aveva alleggerito di tutto il contante,consegnato ad una terza romena che la aspettava in strada.

A quanto diramato dall’Ansa, una pattuglia della Polizia è arrivata nell’appartamento nel giro di pochi minuti e ha arrestato le due prostitute, recuperando 250 euro del bottino. La terza romena è stata denunciata a piede libero: per tutte e tre l’accusa è di concorso in furto aggravato.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 704 volte, 1 oggi)