TORTORETO –  “Terranova”, con l’emblema del Corvo con i colori bianco-verde, si aggiudica il XVI Palio del Barone custodendo fino al prossimo 16 agosto 2017 il drappo realizzato dall’artista Claudia Cundari di San Benedetto del Tronto. Sconfitta doppiamente pesante per l’altro rione “Terravecchia”, con simbolo la Tortora con i colori bianco-azzurro, oltre a perdere il primato, viene raggiunto dal rione rivale con una classifica che li vede a pari merito con 8 drappi conquistati.

La manifestazione è stata aperta con il maestoso corteo storico di oltre 300 figuranti provenienti da Marche e Abruzzo. Il borgo è stato uno splendido palcoscenico medievale, in una cornice di bracieri, fiaccole e tripudio di bandiere. All’inizio del corteo c’era il gonfalone del Barone con al seguito il gruppo dei tamburi. Poi è stata la volta del Barone di Turturitus e la Baronessa, interpretati per l’ultima volta da Luigi Ripani di Tortoreto e Manuela Romani di Ascoli Piceno (dal prossimo anno verrà indetto il bando per ricoprire i due ruoli nel triennio 2017-2019), accompagnati dagli armigeri, che lungo il corteo hanno incontrato i titolari dei vari esercenti commerciali con cui hanno brindato in segno di buon auspicio per la città. Per la prima volta in 16 anni di attività ininterrotta del Palio del Barone, la coppia dei Baroni sono usciti dallo storico Palazzo Liberati. Seguivano i notabili con le ancelle, giullari di corte, damigelle, dame di corte con i cavalieri. Per la seconda volta consecutiva ha sfilato la nuova figurante del Palio, la tortoretana Benedetta Felci, nelle vesti di Gran Dama e custode delle chiavi della città. A seguire le delegazioni ospiti con la partecipazione di gruppi storici dall’Umbria, Marche e Abruzzo, i più numerosi sono stati: Acquaviva Picena con il Palio del Duca, San Severino Marche con il Palio dei Castelli, Mosciano Sant’Angelo con il Palio delle Torri e Ascoli Piceno con La Quintana. Hanno chiuso il corteo: arcieri, falconieri ed infine i gruppi che si sono esibiti in performance artistiche: Scuola Sbandieratori di Sestiere Porta Solestà, i Belligeranti della Compagnia d’arme Grifoni della Scala di San Severino Marche, il Drago Bianco di Prato e naturalmente i rappresentanti di Tortoreto con il Palio del Barone. Mercanti e mestieranti dell’epoca hanno allietato e animato fin dal pomeriggio il borgo e le vie del centro storico, provenienti da Falconara, Fermo e Ascoli. La serata è stata condotta dal direttore artistico e “dicitore” medievale, Fabio Di Cocco e sotto la supervisione del regista e patron, Ennio Guercioni; Soddisfatta Valentina Iampieri, Presidente dell’ente organizzatore Associazione “Due Torri” di Tortoreto che ha ringraziato tutti in special modo la Regione Abruzzo, rappresentata dall’Assessore regionale all’Agricoltura, Dino Pepe e il –Comune di Tortoreto, rappresentato dal Commissario straordinario prefettizio, Francesco Tarricone. Da quest’anno è stato indetto il primo concorso fotografico “Palio in un clicck” dove tutti possono postare le foto più belle della serata del 16 agosto sulla pagina facebook del Palio fino al 28 agosto; inoltre gli stessi utenti possono votare su italive.it la manifestazione più bella, l’Abruzzo è rappresentato dal Palio del Barone.    

Al termine della serata, prima dei fuochi pirotecnici con l’incendio della Torre, sono stati estratti i numeri vincitori della lotteria collegata al Palio del Barone con 14 premi, questi i numeri 2412, 3190, 3001, 3950, 4416, 1916, 3975, 3672, 2245, 1691, 2978, 2565, 3285 e 3897, vincono rispettivamente: viaggio per una settimana al Villaggio Bahia, TV led ’20, week-end per 2 persone, abbonamento palestra medical sport, borsa in pelle Ripani, 1 prosciutto, lettore dvd, buono set camice, book fotografico, 2 borse, 3 confezioni di vino, cena ristorante arlecchino, trapano elettrico e 2 confezioni di vino.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)