SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La Samb esordirà, per il tanto agognato ritorno fra i professionisti, il 28 agosto al “Riviera delle Palme” contro il Padova guidato dall’ex calciatore di Ascoli e Torino Oscar Brevi, nuovo allenatore dei veneti da questa stagione.

“Un piacere esordire in casa, anche se contro una squadra attrezzata e che ha fatto un mercato importante come il Padova” chiarisce Ottavio Palladini raggiunto da Riviera Oggi; e in effetti i biancorossi hanno allestito un “roster” di tutto rispetto e, oltre a Francesco Dettori, seguito a lungo anche da Sandro Federico per la Samb, hanno portato  all’ombra della Basilica di Sant’Antonio anche un terzetto di tutto rispetto pescato direttamente dalla scorsa Serie B e costituito da gente come Nicola Madonna, Manuel Giandonato e l’ex Livorno e Reggina Emerson.

Un inizio tosto ma incastonato in un mese d’avvio abbastanza “soft” (sulla carta) e senza trasferte lunghissime, fino ai primi di ottobre almeno quando, in due giornate consecutive i rossoblu affronteranno prima il Parma in casa e poi faranno visita al Venezia di Pippo Inzaghi, le due principali pretendenti al campionato. Per Palladini però non sembra essere rilevante: “dobbiamo affrontarle tutte-chiosa il tecnico- l’importante sarà partire bene e soprattutto cercare di essere pronti, combattivi e all’altezza contro tutte le squadre che affronteremo”.

Capitolo orari, che da quest’anno saranno quattro per le partite del sabato e della domenica con i rossoblu che potrebbero giocare il pomeriggio alle 14 e 30, 16 e 30 o 18 e 30 oppure alla sera alle 20 e 30 assieme a una gara domenicale alle 12. “Molto dipenderà dalla settimana e dagli orari in particolare in cui giocheremo, comunque le fasce orarie in cui scenderemo in campo certamente influiranno sul lavoro che andremo a fare” commenta Palladini che poi, sulla questione mercato, fissa la priorità su un rinforzo per la difesa. “Siamo contati dietro e alla prima di campionato dovremo fare a meno anche di Radi (che si porta dietro una squalifica da scontare dalla scorsa stagione n.d.r.)” chiarisce l’allenatore che infine conferma, a supporto delle voci che vedono la Samb interessata a profili esperti come Maurizio Lanzaro e Alessandro Potenza, “la necessità di un nome importante in difesa, di un calciatore d’esperienza”.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 987 volte, 1 oggi)