GROTTAMMARE – Il FestivaLiszt  da ben 14 anni anni è punto di riferimento del concertismo internazionale,  organizzato  dalla Fondazione Gioventù Musicale  d’Italia sotto la direzione del m° Federico Paci .  L’intera gamma  del pianoforte romantico proposta da interpreti d’eccezione per esplorare  e cogliere l’attualità  di un maestro del genere: Franz Liszt dal 18 al 28 agosto.

Concerto inaugurale, il 21 agosto al Teatro delle Energie  dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese,  in piena operatività  grazie  al progetto” Nuove  Carriere” del Cidim.

Bravissime ed  affascinanti  si alterneranno al pianoforte della chiesa di santa Lucia : Mariam Batsashvili, 1° Premio Concorso internazionale Franz  Liszt- Utrecht 2014,  23 agosto, Nathalia Milstein, 1° Premio concorso internazionale Axa- Dublino 2015l Teatro  delle Energie, 25 agosto, Vanessa Benelli Mosell, 26 agosto. Chiusura con i “lieder” di Liszt, il 28 agosto,  con  il baritono  Joan Martin-Royo  ed il pianista Pierre Reach che proporranno  anche  “Viaggio d’inverno” di Schubert.   Il premio “Le radici della musica”  verrà conferito al m° Federico Paci, direttore artistico del Festival  per l’impegno suo e di tutta l’organizzazione  per la crescita e l’affermazione  della manifestazione a livello internazionale.  

Un premio che resterà nella città di Grottammare perché sarà custodito  nella sala Liszt di prossima apertura  come ha annunciato il sindaco Enrico Piergallini.  Raccoglierà   i cimeli lisztiani, tra cui la famosa lettera autografa che il Comune ha acquistato dagli eredi del conte Fenili.  L’anteprima il 18 agosto sul prato prospiciente la balconata foce del Tesino con il recital “Da Liszt a Scott Joplin” con il  quartetto di clarinetti “ Four clarinettists for four generations” formato da Maurizio Croci,  Edoardo Mancini, Giuseppe e Federico Paci     a cui seguirà degustazione vini cantine  del Piceno. Ogni concerto è un’esperienza unica, coinvolgente.

Fedele allo spirito di Franz Liszt, virtuoso e spettacolare, dunque questa 14 esima edizione  del Festival a lui dedicata invita il pubblico a condividere l’emozione trasmessa da  pianisti ed esecutori d’eccezione  in uno scenario  intimo  e sognato. Gli spettatori come sempre  resteranno sedotti  dalle personalità degli artisti, dalla qualità dei loro programmi e dalle loro sonorità.  La qualità acustica della   chiesa di  Santa Lucia , perfetta per recital pianistici, e lo scenario  del paese Alto non fanno che aumentare il fascino di questa rassegna.  

Alcuni recital saranno  preceduti  dalla degustazione di vini  delle tenute del Piceno ( Le Caniette, Pantaleone, Santori)   serviti  dagli stessi  produttori con  l’ausilio di un esperto sommelier.  Incontro conferenza, il 26 agosto ore 19  sotto le Logge di Piazza Peretti, con la scrittrice  Vincenza Patrizia Iannone. Interverranno  Filippo Palmaroli e le sorelle  Cristina e Raffaella Laureati,  discendenti delle nobili famiglie  che accolsero  Franz Liszt nella famosa estate  del 1868 che faranno rivivere la suggestiva atmosfera  della Grottammare dell’Ottocento.   

Abbonamento  45 euro. Biglietto teatro Energie 15 euro, chiesa Santa Lucia 10 euro.  

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)