SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Per San Benedetto del Tronto, il King & Queen of the Beach, è un avvenimento importante dal punto di vista agonistico e non lo mettiamo in dubbio ci fa piacere ospitarlo. Questa manifestazione ci da visibilità, per noi la valenza oltre che sportiva, è turistica. La nostra riviera ha bisogno di eventi di grande livello per valorizzare e far conoscere sempre di più il nostro territorio. L’evento seguito anche dalla tv Fox Sport  ci aiuta nella promozione della nostra riviera”. Ha esordito così l’assessore allo sport Pierluigi Tassotti.

Il presidente regionale Fipav Franco Brasili da sempre sostenitore del King of the Beach: “La manifestazione si presenta da sola,  da 17 anni va in televisone, sia per anzianità che per la qualità degli atleti. A me preme ricordare che dopo il campionato italiano c’è il King & Queen of the beach. Mi piace che San Benedetto del Tronto torna alla grande nel mondo del beach volley, la spiaggia di San Benedetto come quella di Senigallia rientrano nelle grandi manifestazioni nazionali”. “ Lo sport come il beach volley – continua Franco Brasili – è un veicolo promozionale per il turismo. San Benedetto del Tronto diventa la capitale da Gabicce a Vasto. Io spero che ci sia un grande ritorno di immagine per la riviera. Credo che queste manifestazioni siano un bel biglietto da visita per la promozione turistica. Nel prossimo futuro puntiamo sui giovani vogliamo che ci siamo tanti ragazzi sulle tribune e a bordo campo per far crescere sempre più la manifestazione e creare nuovi campioni”.

“Dopo il campionato italiano assoluto di beach volley il King of the beach è il secondo torneo di tradizione – esordisce Taffoni, l’organizzatore del torneo – importante in Italia. Nel 2009 San Benedetto del Tronto ospitò il Queen of the Beach quindi dopo sette anni la Riviera delle Palme ritorna ad ospitare il torneo sia maschile che femminile. La beach arena vedrà l’inizio delle partite alle 9.30, con ingresso gratuito”.

L’organizzatore Fulvio Taffoni ha anche letto il messaggio di risposta dell’atleta azzurra Viktoria Orsi Toth, esclusa dalle Olimpiadi, la quale ha ringraziato per l’invito come ospite d’onore alla manifestazione sambenedettese e cercherà di essere presente anche se sta cercando e preparando la documentazione per cercare di capire come è risultata positiva al doping per un metabolita del clostebol.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 190 volte, 1 oggi)