SAN BENEDETTO DEL TRONTO- “Vogliamo che via Calatafimi torni all’originale senso di marcia da Nord a Sud” è sostanzialmente questa l’istanza che gli esercenti della zona hanno inviato all’attenzione del Sindaco Pasqualino Piunti e dell’assessore alle Politiche della Mobilità Andrea Assenti, dopo un incontro a cui ha presenziato anche il consigliere di Forza Italia Stefano Muzi.

La via ha subìto, a febbraio 2016, l’inversione del senso di marcia che è stato incanalato in direzione Nord e contestualmente via San Martino adesso ospita il transito dei veicoli in direzione Sud. “Un calo dei fatturati dal 30% al 50% per la difficoltà che incontrano i veicoli nella sosta assieme alla sicurezza stradale, poiché quasi quotidianamente veicoli imboccano via Calatafimi contromano, mettendo in serio pericolo l’incolumità di passanti e residenti zonali” queste le motivazioni addotte dagli esercenti che chiedono quindi il ripristino del senso di marcia originale.

Gli stessi poi lamentano come l’incrocio con via Manzoni e via Marsala sia diventato un “pericolo quotidiano poiché mal segnalato” e chiedono infine che “venga predisposto su parte di Piazza S. Giovanni Battista, lato est/mare, un parcheggio con disco orario, e che sia istituita un’altra area di carico/scarico su angolo nord lato est della piazza, onde evitare di bloccare il traffico durante le operazioni di trasferimento merci.”

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 632 volte, 1 oggi)