MARTINSICURO – Blitz delle Forze dell’Ordine. Scoperto magazzino di materiale contraffatto a Martinsicuro. Due senegalesi denunciati per possesso di materiale contraffatto ed un clandestino espulso.

Prosegue incessante l’attività di prevenzione e controllo alle varie forme di illegalità da parte della Polizia di Stato nell’ambito dei rafforzati servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Teramo sul litorale teramano.

Nella mattinata del 4 agosto personale dell’ UPGSP e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara ha proceduto al controllo di una abitazione situata a Martinsicuro rivelatasi deposito di un ingente quantitativo di materiale contraffatto .

Gli agenti, dopo aver notato uscire da uno stabile di via Roma un extracomunitario a bordo di una bicicletta con al seguito due voluminosi sacchi in plastica, decideva di procedere alle opportune verifiche ma questi faceva perdere le proprie tracce abbandonando la merce e perdendo, nella fuga, un mazzo di chiavi.

Una volta avuto accesso all’interno dello stabile venivano minuziosamente ispezionati tutti i vani rinvenendo svariato materiale riportante loghi di note case di alta moda.

Venivano pertanto sottoposte a sequestro: 194 borse, 192 paia di scarpe, 249 paia di occhiali, 51 maglie, 22 giubbini, 91 portafogli, 34 marsupi, 303 cd/dvd e 319 fregi da applicare su altrettanta merce.

All’interno dello stabile veniva inoltre rintracciato un cittadino senegalese privo di permesso di soggiorno che veniva denunciato per possesso di materiale contraffatto e, al termine degli accertamenti, espulso dal territorio nazionale in quanto non avente nessun titolo per soggiornarvi.

Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi volti alla identificazione degli altri soggetti stranieri possessori del materiale sequestrato.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 830 volte, 1 oggi)