SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Le interviste post gara dalla sala stampa “Sabatino D’Angelo.

Franco Fedeli: “Questo pubblico mi emoziona sempre, hanno spinto e cantato anche sull’uno a zero per loro. Da un punto di vista calcistico ho notato dei miglioramenti rispetto alle ultime uscite. Abbonamenti? Visto il pubblico di stasera mi aspetto un bel responso. Mercato: serve sicuramente un attaccante, intanto possiamo dire, con Federico che ha firmato, di avere ufficialmente un Ds. Colpito in particolare da qualcuno? Candellori, il torello, mi ha colpito e poi Di Massimo e N’Tow hanno fatto un’ottima gara.”

Ottavio Palladini: “Sabatino sostituto di Conson? E’ stato più un esperimento anche se ha fatto bene e è stato provato in settimana in quel ruolo, la società sa bene che serve un difensore. Bene oggi ma avevamo fatto bene anche nel match precedente col Venezia a mio avviso, ho fatto anche tanti cambi, come col Venezia d’altronde per valutare tutti i giocatori che ho in rosa. Lasciamo stare i risultati, ho visto uno spirito bello, nel calcio d’estate i risultati lasciano il tempo che trovano. Modulo? Ci stiamo muovendo e provando due moduli diversi, aspettiamo con calma la società che si sta muovendo bene sul mercato e poi vedremo. C’è da lavorare e per ora continuiamo a lavorare. Sul pubblico: sembrava che non fosse finito il campionato per il calore che ho sentito stasera, sta anche a loro darci la forza”.

Giuseppe Sannino: “Buon test per vedere le nostre potenzialità in vista del prossimo campionato. Per me è una bella sfida anche se difficile e impervia. Quest’anno vogliamo lavorare e far divertire il pubblico. Salerno è una piazza straordinaria per la passione che viene trasmessa anche ai calciatori in campo. Deluso per l’esperienza a Carpi? Non sono deluso, se c’è passione per il calcio la Serie A o la B o la C sono la stessa cosa”.

Isaac N’Tow:”Prima di venire mi ero preparato a un pubblico così caldo, lo sapevo, e questa era solo un’amichevole, figuriamoci il campionato. Quando entro, come oggi cerco di dare sempre il massimo. Oggi affrontavamo una squadra forte ma si può sempre migliorare.”

Luca Berardocco: “Bella sensazione giocare di fronte a un pubblico e una curva così, i giocatori che c’erano anno scorso ci avevano preparati ma è stato comunque molto bello. Stiamo lavorando molto e cercheremo pian piano di arrivare alla forma migliore, stiamo anche lavorando su un nuovo modulo e dovremo trovare gli automatismi. Già da domenica a Gubbio coi 3 punti in palio speriamo di mettere in campo una buona prestazione. Obiettivi per la stagione? Siamo solo ad agosto e fare previsioni adesso non ha senso, aspettiamo, lavoriamo e vedremo i risultati.”

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.027 volte, 1 oggi)